Meteo, ondata di caldo soffocante negli USA occidentali: +46°C a Phoenix, +45°C a Las Vegas, cadono record su record

Meteo, una pericolosa ondata di caldo sta soffocando gli Stati Uniti sudoccidentali, portando temperature roventi per questo periodo dell'anno: tanti record infranti

MeteoWeb

Una pericolosa ondata di caldo, che sta abbattendo record su record, sta interessando gli Stati Uniti sudoccidentali, estendendosi anche a parti di Utah, Montana e Wyoming. Un forte sistema di alta pressione copre un’ampia fascia del territorio, spingendo le temperature oltre i +40°C e intensificando il rischio di incendi a causa della lunga siccità dell’area.

Alcune delle temperature più alte sono state registrate in Arizona, dove il Servizio Meteorologico Nazionale (NWS) prevede una temperatura massima record di +47°C a Phoenix. La massima precedente era di +46°C, stabilita nel 1974, ed è stata raggiunta anche ieri, 15 giugno. Oggi, mercoledì 16 giugno, la città potrebbe infrangere nuovi record, essendo previsti +46,6°C, e +47,8°C giovedì 17 e venerdì 18. Registrati +46°C anche a Tucson, martedì 15 giugno. Nell’area metropolitana di Phoenix sono state aperte stazioni in cui le persone possono ottenere acqua e refrigerio in piscine, biblioteche e centri sociali.

caldo sole cittàIl caldo eccessivo si è esteso dalla California sudorientale fino ad Arizona, Nevada e Nuovo Messico, dove una massima di +39°C all’aeroporto di Albuquerque ha stabilito un nuovo record lunedì 14 giugno. Per il secondo giorno di fila, Salt Lake City, capitale dell’Utah, ha stabilito un nuovo record, raggiungendo +40,5°C martedì 15 giugno. Questo valore ha anche eguagliato la temperatura più alta di tutti i tempi registrata nel mese di giugno. Lunedì 14, la capitale dell’Utah aveva raggiunto +39,4°C, sufficienti a battere il record per questa data che risaliva a quasi 50 anni fa.

Anche le temperature dell’area di Las Vegas sono aumentate verso nuovi record in quella che viene definita l’ondata più calda degli ultimi decenni. Ieri, 15 giugno, registrata una massima di +45°C a Las Vegas. È insolito che la città superi i +46°C, persino nella parte più calda dell’estate.

Il caldo ha battuto anche i record di temperatura giornaliera in Montana e Wyoming e complicato la lotta a diversi grandi incendi. Città come Billings e Livingston (Montana) e Sheridan (Wyoming) hanno stabilito nuovi record giornalieri di caldo, raggiungendo +42°C. Helena (Montana) ha raggiunto +40°C, stabilendo un nuovo record per giugno. Un incendio divampato lunedì 14 vicino al Parco Nazionale di Yellowstone, in Montana, è cresciuto rapidamente, finendo per incenerire oltre 8km² di territorio. Alcune persone sono state costrette a lasciare le proprie case, mentre altri incendi nello stato hanno portato ad altre evacuazioni.

Ciò che sorprende di questa ondata di caldo è sia la sua intensità che la sua durata. Per tutta la settimana, infatti, si prevedono temperature roventi con la Valle della Morte, in California, che potrebbe avvicinarsi al suo record di tutti i tempi (+56,6°C). Ieri, 15 giugno, registrate punte di +49°C nello stato.

Inoltre, l’aspetto rilevante è che queste temperature roventi si stanno verificando a metà giugno, qualcosa di davvero eccezionale. Grandi i rischi per la salute a causa di questo caldo eccessivo, tanto che i cittadini sono invitati a stare in casa e bere molta acqua.