Precipita per un centinaio di metri: muore escursionista in provincia di Sondrio

Una donna di circa 60 anni è morta oggi dopo essere precipitata per un centinaio di metri tra l'Alpe Angeloga e il Lago Nero, in provincia di Sondrio

MeteoWeb

Era in compagnia di altri durante un’escursione, la donna di circa 60 anni morta oggi dopo essere precipitata per un centinaio di metri tra l’Alpe Angeloga e il Lago Nero, a 2200 metri di quota, nel territorio comunale di Campodolcino (Sondrio). L’escursionista, residente in Brianza fra le province di Lecco e Monza, è caduta da un salto di roccia intorno alle 14.

È stato attivato il Soccorso alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna e del Sagf della Guardia di finanza di Madesimo (Sondrio. Il medico ha potuto solo constatarne il decesso. La salma, una volta recuperata, e’ stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Sondrio. Il magistrato di turno della Procura di Sondrio ha disposto la ricognizione cadaverica che verra’ eseguita lunedi’.