Previsioni Meteo Luglio: fase anticiclonica nella prima parte del mese, possibili ricorrenti azioni temporalesche

Previsioni Meteo: l’avvio del mese estivo per eccellenza potrebbe essere caratterizzato da un’alta pressione più di tipo atlantico, senza grosse esagerazioni di caldo e con infiltrazioni di aria umida, ogni tanto, responsabili anche di instabilità. Le ultimissime

I modelli matematici sul più lungo periodo, hanno iniziato a simulare i possibili scenari barici per la prima parte del mese di luglio e le previsioni meteo, in linea di massima, computano qualche fastidio, secondo i primi dati elaborati. Nella sostanza, il fronte stabilizzante subtropicale, conquisterebbe posizioni verso le medie latitudini europee, come del resto fisiologico nella fase stagionale computata, tuttavia i massimi di pressione al suolo e, ancora più, di geo-potenziali alle quote medie troposferiche, tenderebbero a collocarsi sui settori occidentali del Mediterraneo e sulla Penisola Iberica. Ne deriverebbe un tipo di circolazione caratterizzato, sì, da una presenza dell’alta pressione anche sull’Italia, tuttavia questa proteggerebbe le nostre regioni con il suo bordo orientale, quindi con la parte meno strutturata e con conseguente maggiore fluttuazione dei valori pressori.

Con buona probabilità per la prima parte del mese di luglio, periodo cui ci riferiamo in queste indagini, ci sarebbero diverse giornate all’insegna del bel tempo soleggiato e con temperature sostanzialmente nella norma del periodo, ossia abbastanza calde, ma senza particolari esagerazioni, proprio per una componente di aria più oceanica nella struttura anticiclonica. Nel contempo, però, andrebbero computate, secondo le ultime previsioni sul lunghissimo termine, infiltrazioni di aria umida atlantica in più occasioni, agenti proprio sul bordo settentrionale e orientale anticiclonico, nelle fasi in cui questo si contrarrebbe più verso Ovest. Da mettere nel conto, quindi, giornate all’insegna di una maggiore instabilità di tipo temporalesco, più probabile sui settori alpini e prealpini, localmente sconfinate anche verso i settori di pianura, specie prossimi alle Alpi, nonché lungo tutta la fascia appenninica. Instabilità soprattutto diurna e in prossimità dei rilievi, legata soprattutto alla calura delle ore più calde, talora sconfinate, sebbene qui in forma più irregolare, anche verso le coste e le pianure centro-meridionali. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione di massima del tempo per il mese di luglio, attraverso periodici aggiornamenti.