Previsioni Meteo: l’onda rovente nordafricana ha le ore contate, più fresco e temporali nella prima settimana di Luglio

Previsioni Meteo: alta pressione in temporanea crisi per una circolazione più fresca e instabile di tipo continentale. I dettagli con le aree più colpite

MeteoWeb

Che ci siano sole e caldo nel clou dell’estate è sacrosanto e desiderabile da tutti. Tuttavia, la calura esagerata non può che infastidire ai più, specie se protratta per diversi giorni e, quindi, un po’ tutti ci attendiamo previsioni meteo all’insegna di una maggiore mitezza. I modelli matematici si sono orientati, da qualche giorno, proprio in questo senso, ossia per un possibile cambiamento più significativo della circolazione con l’avvio del mese di luglio. Quasi nulla o poco cambierebbe, invece, per il resto di giugno, con una possibile ripresa, anzi, dell’onda rovente nordafricana negli ultimi 3/4 giorni del mese. Dunque, cambio di circolazione apprezzabile nella prima settimana di luglio.

L’alta pressione subtropicale troverebbe uno sfogo verso più alte latitudini, sino ai settori scandinavi e, nel frattempo, porrebbe i massimi della base più verso i settori occidentali del bacino, in prossimità della penisola iberica, che sulle aree centrali. La maggiore dinamicità dell’alta pressione e la sua maggiore espansione verso Nord, comporterebbero uno svuotamento di geo-potenziati sulla parte centrale europea e anche su quella mediterranea centro-orientale. Per di più, su questi settori potrebbe approfondirsi una certa azione depressionaria con tipicità continentali e mediamente influente anche verso buona parte dell’Italia. Secondo le ultime previsioni meteo, nel corso della prima settimana di luglio, e con più determinazione dal 2 al 5 del mese, una moderata azione  depressionaria in prossimità dei paesi dell’ex Jugoslavia, potrebbe influenzare in maniera piuttosto significativa il tempo anche su buona parte delle nostre regioni, inducendo una circolazione più fresca settentrionale, un generale calo termico e un’attività temporalesca abbastanza ricorrente. Come prospettato dall’immagine interna sull’anomalia piogge, i temporali potrebbero interessare in maniera più ricorrente i settori alpini e pre-alpini un po’ tutti, le aree centro-orientali del Nord, quelle dell’Appennino centrale e fino al Nord o Centro Nord della Puglia.  Possibili manifestazioni temporalesche anche sul Sud Appennino, tuttavia in forma un po’ più irregolare. Sul resto dei  settori, soprattutto sul resto del Sud, sulle aree tirreniche in genere e sulle isole maggiori, la fenomenologia dovrebbe essere senz’altro più limitata o del tutto assente, quindi con tempo in prevalenza soleggiato. Sotto l’aspetto delle temperature, le previsioni meteo computano valori sostanzialmente tipici del periodo, con massime fino a +34°C a +35°C via generale. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare la possibile svolta più significativa del tempo attesa per la prima settimana di luglio, con periodici aggiornamenti