Previsioni Meteo, prospettive di maltempo per tutta la seconda decade di giugno

Previsioni meteo: circolazione settentrionale a oltranza in questo mese di giugno, o almeno fino al 20. Buona parte del mese all’insegna dell’instabilità

I modelli matematici sono ormai quasi tutti allineati nel delineare un’evoluzione per la prossima settimana all’insegna di un cambio di circolazione, con l’avvento di correnti settentrionali e previsioni meteo per tempo diffusamente instabile in lungo e in largo sull’Italia. Ma, spingendoci ancora più in là con le indagini, le simulazioni matematiche mostrano una protrazione di una circolazione da Nord per molti giorni, probabilmente almeno fino al 20 giugno, quindi con possibile persistenza di un tipo di tempo spesso compromesso, caratterizzato da diffusa instabilità, soprattutto diurna. Più verosimilmente, sul finire della prima decade e nei primi giorni della seconda, i cavi d’onda settentrionali potrebbero essere più incisivi al punto da determinare una instabilità più accesa, con rovesci e temporali più diffusi e anche più intensi su molti settori, soprattutto in prossimità dei rilievi.

Successivamente, verso metà mese e fino al 20 di giugno circa, con buona probabilità i cavi instabili di matrice nordeuropea o anche continentale, potrebbero divenire meno incisivi, ma non sembrerebbe che cambi la circolazione di massima a scala europea. Infatti, i dati sul lungo periodo del modello europeo, continuano a propinare anomalie bariche positive medio-alte sull’Europa e maggiormente concentrate sull’angolo nordoccidentale, mentre sui settori centrali e orientali, persisterebbe una certa defaillance barica con ancora deboli o moderate infiltrazioni di aria instabile settentrionale e reiterato rischio per rovesci o temporali diurni, soprattutto sui settori alpini, prealpini e lungo tutta la catena appenninica.  Non sarebbero esclusi, naturalmente, rovesci possibili anche localmente sulla pianure e sulle coste, in questo caso di più su quelle centro-meridionali. Previsioni meteo, insomma, per un tempo che dal 7/8 giugno e probabilmente fino al 20 potrebbe mostrare prevalenti caratteristiche instabili sull’Italia, anche se qualche giornata con tempo più asciutto in via generale non mancherebbe, e temperature sottotono, quindi non propriamente tipiche del periodo e anche di qualche grado sotto media, in particolare ancora sulle aree centro-meridionali.