Sardegna: colonne di fumo nero visibili da Cagliari, guasto elettrico all’impianto Saras

Probabilmente c'è un'interruzione di energia elettrica con blocco degli impianti a monte delle due colonne di fumo nero che si sono alzate oggi dall'impianto Saras in Sardegna

MeteoWeb

C’è stata molta preoccupazione dalla tarda mattinata di oggi a causa del fumo nero dalle ciminiere della raffineria Saras di Sarroch: le colonne grigie erano visibili sino a Cagliari. Il Comune ha chiesto chiarimenti all’azienda con il sindaco Salvatore Mattana. “Dalle prime informazioni – ha spiegato sui social – dovrebbe essersi verificata un’interruzione di energia elettrica con blocco degli impianti. Abbiamo anche sentito la Protezione civile regionale e la Prefettura di Cagliari per dare informazioni sull’accaduto“. Sul posto, insieme alle squadre interne della raffineria, anche i vigili del fuoco. Emissioni, avvisa il primo cittadino, rientrate intorno alle 14.15. Il problema, spiega in una nota la Sarlux del gruppo Saras, “è legato a un guasto elettrico cominciato intorno alle 12.30, che ha determinato l’intervento dei sistemi di protezione con conseguente interruzione di energia elettrica e blocco degli impianti di raffinazione. Questo blocco – prosegue l’azienda – ha causato come conseguenza l’attivazione del sistema di sicurezza delle torce con associata fumosità. Siamo in contatto con gli organi istituzionali e di controllo – assicura Sarlux – si stanno approfondendo le cause del guasto che ha generato la disalimentazione elettrica”.