Stromboli: esplosioni dal cratere, colata nella Sciara del fuoco

Nel pomeriggio di ieri le immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno mostrato un incremento dell'attività di spattering dello Stromboli

MeteoWeb

Il cratere di Stromboli continua a regalare spettacolo con i lanci di lapilli incandescenti e la fuoriuscita di lava che finisce anche in mare. La nuova fase dell’attività del vulcano delle Eolie, che si è intensificata ieri pomeriggio, è stata ripresa da una troupe della tv francese TF1. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania, segue l’evolversi dell’attività.

Nel pomeriggio di ieri le immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno mostrato un incremento dell’attività di spattering e delle esplosioni dalle bocche attive nell’area craterica Nord. Il materiale grossolano prodotto ricopre abbondantemente i fianchi del cono e rotola lungo la sciara del Fuoco. Si è osservato anche un trabocco lavico dall’orlo dell’area craterica nord. Il flusso lavico prodotto si attesta nel settore alto della Sciara del Fuoco.

L’andamento dell’ampiezza media del tremore vulcanico non mostra variazioni di rilievo ed i valori si mantengono nel livello medio. La frequenza e l’ampiezza dei transienti riconducibili ad eventi esplosivi non mostra variazioni significative.
Le reti di stazioni tilt e GNSS per il monitoraggio delle deformazioni del suolo sull’isola non mostrano variazioni significative.