Uomo armato di fucile davanti alla sede della Regione: scattano le procedure di sicurezza a Catanzaro ma era solo un istruttore di caccia

A Catanzaro, si è scatenato il panico quando un uomo armato di fucile è entrato nella sede della Regione: scattate le procedure di sicurezza ma era solo un enorme malinteso

MeteoWeb

Quando un uomo con un fucile a tracolla è apparso davanti alla sede della Regione Calabria, a Catanzaro, sono subito scattate le procedure di sicurezza e nel capoluogo calabrese, si è scatenato il panico. Le guardie giurate addette alla sicurezza hanno eseguito le procedure previste in questi casi.

Il tutto, però, si è rivelato essere solo un enorme malinteso. Le successive verifiche hanno permesso di dimostrare che era solo un falso allarme. L’uomo, infatti, era un istruttore di caccia che avrebbe dovuto tenere una lezione dimostrativa ai selettori dei cinghiali ed era stato regolarmente invitato dal Dipartimento agricoltura. Il fucile, come accertato successivamente, era privo di otturatore e non avrebbe potuto sparare. Dopo questi accertamenti, è stato possibile riportare la calma.