Vasti incendi in Salento, le fiamme lambiscono un lido: bagnanti in fuga, tanti ettari di vegetazione in fumo

Decine di segnalazioni di incendi provenienti da tutto il Salento: il più grave a Santa Cesarea Terme, distrutti centinaia di ettari di vegetazione

MeteoWeb

Un vasto incendio ha ridotto in fumo centinaia di ettari di terreno nella zona di Santa Cesarea Terme, sulla costiera orientale del Salento. Il fuoco ha mandato in fumo, in particolare, ampie zone di macchia mediterranea e pinete. Le fiamme, sospinte dal forte vento, hanno tenuto impegnate per tutta la giornata squadre dei Vigili del Fuoco delle province di Lecce, Brindisi e Taranto. Sono intervenuti quattro Canadair, due dei quali levatisi in volo da Lamezia Terme.

In serata la situazione e’ migliorata e si sta procedendo alla bonifica delle aree interessate.

Alla sala operativa del comando provinciale dei Vigili del fuoco di Lecce sono giunte decine di segnalazioni di incendi provenienti da tutto il Salento. Incendi anche sul versante ionico, a Ugento e nella zona di Nardo’. In fumo anche il versante sud della costa ionica, nel tratto che da Torre Vado conduce a Pescoluse, marina di Salve. Qui, in contrada Fani, il fronte del fuoco e’ arrivato a ridosso di alcune strutture balneari dove ha distrutto soprattutto vaste zone di canneto. Le fiamme hanno provocato la fuga dei bagnanti dai litorali e dalle case. Non si registrano feriti.