Allerta Meteo Veneto, temporali in arrivo: codice arancione su alcuni bacini

Allerta Meteo Veneto: i temporali potranno essere organizzati e localmente intensi (forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate), con quantitativi di pioggia localmente anche consistenti

MeteoWeb

Dal pomeriggio e nella serata di domenica 4, nuova fase di instabilità con precipitazioni anche diffuse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, in Veneto. I temporali potranno essere organizzati e localmente intensi (forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate), con quantitativi di pioggia localmente anche consistenti. Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti. In particolare, per le Dolomiti, sono attesi, oggi, fino a metà pomeriggio, probabili locali rovesci. Verso sera, i temporali saranno diffusi e intensi.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso un avviso di criticità idrogeologica, stabilendo dalle 16.00 di oggi fino alle 3.00 di domani, lunedì 5 luglio, lo stato di Attenzione (Allerta Gialla e, in particolare, Arancione) per i bacini: Allerta Gialla per Alto Piave (BL); Allerta Arancione per Piave Pedemontano (BL-TV); Allerta Arancione per Alto Brenta – Bacchiglione -Alpone (VI-BL-TV-VR); Allerta Arancione per Adige- Garda e Monti Lessini (VR); Allerta Arancione per Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige (RO-VR); Allerta Arancione per Basso Brenta – Bacchiglione (PD-VI-VR-VE-TV); Allerta Arancione per Basso Piave – Sile e Bacino scolante in laguna (VE-TV-PD); Allerta Arancione per Livenza – Lemene e Tagliamento (VE-TV).

Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Si raccomanda agli enti interessati di prestare la massima attenzione per la sorveglianza dei fenomeni previsti sul territorio di competenza e di prepararsi con congruo anticipo, rispetto agli orari indicati nel presente avviso, alla gestione di eventuali fenomeni emergenziali.