Anticoncezionali: in arrivo un nuovo contraccettivo in gel che ‘paralizza’ gli spermatozoi

Sviluppato un anticorpo anticoncezionale umano che potrebbe diventare un contraccettivo in forma gelatinosa

MeteoWeb

Un contraccettivo in gel in grado di ‘paralizzare’ gli spermatozoi. Si tratta di nuovo metodo anticoncezionale a base di un anticorpo specifico che potrebbe essere realizzato sotto forma di gel e utilizzato per prevenire gravidanze indesiderate. Descritto sulla rivista The Lancet, il contraccettivo è il risultato di uno studio degli scienziati della School of Medicine dell’Università di Boston in collaborazione con ZabBio, azienda con sede a San Diego, che hanno sviluppato un anticorpo anticoncezionale umano (HCA), testato in vitro e su alcuni volontari sani.

Il gruppo di ricerca ha appurato che gli spermatozoi si inattivavano entro 15 secondi dal contatto con la sostanza in gel. “Alcuni uomini e donne – spiega Deborah Anderson, docente presso l’Università di Boston – producono naturalmente sostanze come questa tramite le secrezioni genitali, il che può provocare sterilità“. La sostanza potrebbe però essere somministrata per via vaginale come metodo anticoncezionale. Durante la sperimentazione preclinica, in cui sono stati utilizzati tessuti di laboratorio, l’anticorpo non ha provocato infiammazione.

A differenza delle pillole anticoncezionali, questo metodo potrebbe non provocare alcun effetto collaterale. “Questo anticorpo potrebbe essere utilizzato dalle donne che non vogliono o non possono utilizzare metodi contraccettivi a barriera – osserva la ricercatrice – e potrebbe essere combinato con altri anticorpi per creare un gel in grado di proteggere dalle infezioni a trasmissione sessuale“.