Astronomo dilettante scopre una piccola luna intorno a Giove

E' la prima volta che un astronomo dilettante scopre una luna intorno al gigante gassoso

MeteoWeb

Un astronomo dilettante ha scoperto una luna intorno a Giove dopo aver esaminato attentamente le immagini di vecchi telescopi.
Sono orgoglioso di dire che questa è la prima luna planetaria scoperta da un astronomo dilettante,” ha affermato Kai Ly in un report di Sky and Telescope dell’8 luglio che rivela i dettagli della scoperta.

Giove potrebbe avere dozzine o addirittura centinaia di lune sconosciute che gli orbitano attorno. Questo enorme pianeta vanta un notevole campo gravitazionale che gli consente di catturare detriti spaziali nella sua orbita. Giove attualmente ha almeno 79 lune e il numero continua a crescere. L’ultima scoperta è stata fatta da Ly, astronomo dilettante, ed è l’ultima aggiunta al catalogo del gruppo Carme di satelliti gioviani.

Il gruppo Carme è comporto da piccole rocce spaziali dalla forma strana: orbitano nella direzione opposta alla rotazione di Giove – orbita retrograda – e sono caratterizzati da un’inclinazione estrema rispetto al piano orbitale del pianeta gigante. Carme è il più grande del gruppo, con un raggio medio di 23 km: è la roccia madre dell’oggetto scoperto dell’astrofilo e degli altri 22 membri conosciuti del gruppo. Gli astronomi pensano che Carme fosse un asteroide catturato dalla gravità di Giove, e che il suo gruppo siano i pezzi che si sono staccati da esso a seguito di una collisione cosmica.

Ly ha fatto la sua scoperta studiando un set di dati del 2003 che era stato raccolto dai ricercatori dell’Università delle Hawaii utilizzando il telescopio Canada-France-Hawaii (CFHT) di 3,6 metri. Ly ha prestato particolare attenzione alle immagini raccolte nel febbraio di quell’anno, quando le lune erano apparentemente più luminose, un fenomeno noto come opposizione, quando il Sole e un dato pianeta appaiono in parti opposte del cielo terrestre. Il nostro pianeta si trovava nel mezzo di un allineamento tra il Sole e Giove nel febbraio 2003, cosa che ha consentito agli astronomi sulla Terra di vedere chiaramente il sistema di Giove illuminato dalla stella.

Ly ha usato le osservazioni di un altro telescopio chiamato Subaru per stabilire l’arco di 22 giorni dell’oggetto, che ha mostrato che era probabilmente legato alla gravità di Giove: ciò ha permesso di trovare e confermare l’esistenza della luna anche con altri set di dati.

L’oggetto è attualmente designato “EJc0061”, e non ha ancora un nome formale: quando lo otterrà, probabilmente gli verrà assegnata la lettera finale “e” come Carme, in conformità con la politica dell’Unione Astronomica Internazionale per designare le lune esterne con orbite retrograde.