Devastante maltempo in Cina, alluvioni nella provincia dell’Henan: a Lushan sono caduti 498 mm di pioggia [FOTO & VIDEO]

Il più alto livello di pioggia è stato registrato nella città di Lushan, che ha visto 498 mm di pioggia: tutta la provincia dell'Henan sta lottando contro le alluvioni

/
MeteoWeb

Nella giornata di oggi, martedì 20 giugno, forti piogge hanno colpito la provincia cinese centrale dell’Henan, facendo esondare i principali fiumi, inondando le strade di una dozzina di città e portando alla chiusura del famoso Tempio Shaolin. L’Henan, un importante centro logistico, è stato colpito da tempeste nel fine settimana in una stagione delle piogge insolitamente attiva. I servizi ferroviari sono stati sospesi, mentre molte autostrade sono state chiuse e i voli sono stati ritardati o cancellati.

Nella capitale provinciale di Zhengzhou, sulle rive del Fiume Giallo, almeno tre persone sono morte. I video sui social media hanno mostrato i passeggeri in un vagone della metropolitana allagata nel centro di Zhengzhou aggrappati alle maniglie mentre l’acqua saliva all’altezza delle spalle, con alcuni in piedi sui sedili. Tutte le stazioni di tutte le linee della metropolitana sono state chiuse a causa del maltempo.

Secondo quanto riferito dal People’s Daily, testata giornalistica di stato, numerose case sono crollate. I media locali hanno inoltre riferito che due persone sono rimaste uccise da un muro crollato a Zhengzhou. A Ruzhou, una città a sud-ovest di Zhengzhou, le strade sono state trasformate in torrenti, spazzando via auto e altri veicoli, come hanno mostrato i filmati sui social media.

Il fiume Yi in aumento ha anche minacciato di colpire le Grotte di Longmen, un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO con statue buddiste millenarie incise nelle scogliere calcaree vicino alla città di Luoyang. Come le Grotte di Longmen, il Tempio Shaolin nella città di Dengfeng, famoso in Occidente per le sue arti marziali, è stato temporaneamente chiuso. Sempre a Dengfeng, martedì un impianto di lega di alluminio è esploso quando l’acqua di un fiume è entrata nella fabbrica.

Almeno 31 invasi di grandi e medie dimensioni della provincia hanno superato i livelli di allerta.

Da sabato a martedì, 3.535 stazioni meteorologiche nell’Henan hanno registrato precipitazioni superiori a 50 mm, di cui 1.614 hanno registrato livelli superiori a 100 mm e 151 superiori a 250 mm. Il più alto è stato nella città di Lushan, che ha visto 498 mm di pioggia, secondo l’ufficio meteorologico provinciale.

Questa è la pioggia più forte da quando sono nato, con così tanti luoghi familiari allagati“, ha detto un utente di internet nella città inondata di Gongyi sui social media cinesi. La pioggia dovrebbe cessare entro giovedì. Le inondazioni sono comuni durante la stagione delle piogge in Cina, che provoca il caos annuale e spazza via strade, raccolti e case. Ma la minaccia è peggiorata nel corso dei decenni, in parte a causa della diffusa costruzione di dighe e argini che hanno interrotto i collegamenti tra il fiume e i laghi adiacenti e interrotto le pianure alluvionali che avevano contribuito ad assorbire l’ondata estiva.

All’inizio di questo mese centinaia di voli sono stati cancellati nella capitale Pechino e in altre città vicine con scuole e siti turistici chiusi mentre acquazzoni torrenziali e venti di burrasca hanno colpito la regione.