Educazione alimentare nelle Scuole: in Toscana cresce il successo del progetto “sCOOLFOOD. Per un futuro di tutto rispetto”

Un modello didattico destinato a diventare un Benchmark anche a livello nazionale

MeteoWeb

Alimentazione corretta e stile di vita equilibrato sono alla base del circolo virtuoso per le attività sportive di ragazzi e futuri atleti. In questo scenario, famiglie, scuole, allenatori e preparatori atletici svolgono un ruolo chiave per l’educazione alla nutrizione consapevole. Ma che tipo di sensibilità e di consapevolezza esprimono oggi i ragazzi sui temi della nutrizione corretta e dello stile di vita sano?

A rispondere a questa e altre domande è stato Daniele Messina, Responsabile Direzione Attività Istituzionale della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che ha animato il Talk digitale dal titolo “Nutrizione, Sport e Futuro Sostenibile: ecco come mettere il turbo alle prestazioni di ragazzi e futuri atleti” organizzato da Fondazione Valter Longo Onlus, la prima in Italia dedicata a garantire a tutti l’opportunità di una vita lunga e sana attraverso la sana alimentazione e lo stile di vita corretto, in particolare alle persone fragili e svantaggiate, con la partecipazione di ACF Fiorentina.

sCOOL FOOD

Messina ha raccontato l’impegno della Fondazione Mps nella realizzazione del programma “sCOOL FOOD. Per un futuro di tutto rispetto”, che ha preso il via nel 2016 nelle scuole primarie e secondarie di primo grado delle province di Siena, Arezzo e Grosseto. Un progetto didattico ideato per favorire l’acquisizione da parte degli studenti delle competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile in linea con gli obiettivi di Agenda 2030 (il programma d’azione per lo sviluppo sostenibile dell’ONU).

“Il primo anno l’iniziativa ha generato molta curiosità, ma anche qualche difficoltà, poiché adottava un modello innovativo per la scuola, che prevedeva la formazione dei docenti e lezioni settimanali su temi extra curriculari per tutto l’anno”, ha spiegato Daniele Messina. “Poi, però, la partecipazione al programma è stata in crescita costante, tanto che nell’ultima edizione 2020/21 hanno partecipato oltre 350 classi delle scuole elementari e medie, per un totale di 7.500 studenti coinvolti. In generale abbiamo rilevato una forte esigenza di educare e sensibilizzare ai temi della sana alimentazione, la cui importanza per la salute e per lo sport viene in gran parte sottovalutata. Per questo abbiamo previsto anche specifiche misure per promuovere un modello di mensa scolastica buona, sana e sostenibile”.

E anche grazie alla partnership con Fondazione Valter Longo Onlus – referente scientifico per la formazione ai docenti e per i kit didattici gratuiti sui temi della salute, nutrizione e longevità sana –  le attività divulgative e di responsabilizzazione dei ragazzi sugli aspetti della corretta nutrizione verranno ulteriormente potenziate.

“Abbiamo fortemente voluto questa prima tavola rotonda per poter sensibilizzare i ragazzi e, più in generale, il mondo dello sport, su tematiche di fondamentale importanza per la loro salute e poterlo fare con chi ci affianca in questa iniziativa è motivo di grande soddisfazione perché quando si parla di sport e attività fisica, non si può non affrontare il tema dell’alimentazione”, ha commentato Antonluca Matarazzo, Direttore Generale di Fondazione Valter Longo Onlus“L’obiettivo è di raggiungere sempre più giovani sul territorio italiano, cosi da permettere che possano realmente acquisire una tale consapevolezza da autoresponsabilizzarsi e automonitorarsi nel loro quotidiano, e divenire i bambini e i ragazzi stessi portatori di messaggi pro longevità sana nei confronti dei coetanei, dei genitori, degli educatori o di chiunque gravita attorno al loro mondo”.
L’ambizione? Poter presto estendere il modello didattico sCOOLFOOD a livello nazionale.

Fondazione Valter Longo Onlus nasce a Milano nel 2017 e si occupa di salute e longevità sana, realizzando principalmente visite nutrizionali gratuite per soggetti svantaggiati e progetti di educazione alimentare nelle scuole, ma anche progetti per il benessere e il miglioramento della qualità della vita dei dipendenti nell’ambito di iniziative di well-being aziendale. La Fondazione nasce per volere del Professor Valter Longo, Direttore del Programma di Oncologia e longevità dell’IFOM di Milano e Direttore del Longevity Institute dell’USC (University of Southern California) Davis School of Gerontology di Los Angeles – conosciuto in tutto il mondo per l’invenzione del Programma che mima il digiuno e per il suo best-seller mondiale “La dieta della Longevità”, tradotto in 19 lingue con oltre 1 milione di copie vendute solo in Italia e USA. Il Professor Valter Longo è stato inserito dalla rivista americana Time nella lista dei 50 personaggi più influenti del 2018 in ambito salute e nel 2020 ha aperto la sua prima clinica della Longevità a Los Angeles offrendo assistenza con un team di medici, biologi e dietisti che operano in modo integrativo per combinare la medicina tradizionale con interventi innovativi focalizzati sulla nutrizione.