Etna, fontana di lava e violenti boati nella notte: la pioggia di cenere raggiunge anche Siracusa [FOTO]

Etna: pioggia di cenere lavica su diversi paesi etnei, su Catania e persino su Siracusa

  • Siracusa
    Siracusa
  • Siracusa
    Siracusa
/
MeteoWeb

L’Etna ha dato vita a un nuovo parossismo nella notte con fontana di lava e violenti boati dal cratere di Sud-Est. Il fenomeno, iniziato intorno all’una, si è concluso poco dopo le 2.
La nuova fase di attività del vulcano attivo più alto d’Europa è stata accompagnata dall’emissione di una imponente nube eruttiva, alta almeno 5 km, secondo stime dell’Osservatorio Etneo INGV, che ha causato un’intensa pioggia di cenere lavica su diversi paesi etnei, su Catania – provocando la sospensione dell’operatività dell’aeroporto per alcune ore – e persino su Siracusa, cosa che accade di rado.

L’amministrazione comunale di Catania, d’intesa con il dipartimento regionale della Protezione civile, ha segnalato la pericolosità di percorrere le strade cittadine, sia a piedi sia con mezzi motorizzati, a causa dell’emergenza cenere. Sulle piazze, le strade e i tetti di Catania è presente un fitto strato di cenere lavica, che compromette la circolazione viaria, con problemi di aderenza a causa del terreno sdrucciolevole e per questo si raccomanda la massima prudenza negli spostamenti. E’ indicato, inoltre, l’utilizzo della mascherina anche all’aperto, per proteggere le vie respiratorie e che anziani e persone con disabilità motorie restino a casa.