I cacatua in Australia hanno imparato ad aprire i bidoni della spazzatura: sviluppata una nuova abilità per cercare cibo – VIDEO

I cacatua in Australia hanno sviluppato "un modo ingegnoso e innovativo di avere accesso ad una risorsa alimentare": aprire i bidoni della spazzatura

MeteoWeb

Qualche anno fa, lo scienziato australiano Richard Major ha filmato un cacatua a Sydney mentre apriva un bidone della spazzatura pieno di rifiuti, servendosi del becco e di una zampa, per avere accesso agli avanzi di cibo che conteneva. Ha condiviso le immagini con Barbara Klump e Lucy Aplin, entrambe ricercatrici al Max Planck Institute of Animal Behavior, in Germania, che ne sono rimaste subito affascinate. “È stato così emozionante osservare un modo così ingegnoso e innovativo di avere accesso ad una risorsa alimentare; abbiamo capito immediatamente che dovevamo studiare sistematicamente questo comportamento unico nella ricerca di cibo”, afferma Klump.

È un processo di 5 fasi che permette ai cacatua di aprire il bidone della spazzatura, secondo lo studio. L’animale deve fare leva con il becco per aprire il bidone, girare il collo di lato e saltellare sul bordo del bidone, mantenerlo aperto con il becco o una zampa, camminare lungo il bordo e aprire finalmente il coperchio (vedi video in fondo all’articolo). Gli scienziati hanno appena pubblicato i risultati della loro ricerca sulla rivista Science, dimostrando che l’iconico uccello australiano ha imparato questa abilità dai suoi simili e che ha mostrato innovazione, sviluppando diversi modi di aprire i bidoni.

Credit: Barbara Klump/Max Planck Institute of Animal Behavior

È difficile dimostrare l’evoluzione di nuovi comportamenti negli animali per due motivi, spiega Major. Il primo è che è difficile rilevare i comportamenti quando si manifestano per la prima volta, perché iniziano come casi rari prima di diffondersi. Il secondo è che se le popolazioni di due diverse località eseguono i comportamenti in maniera differente, è difficile dire se è dovuto ad una differenza negli animali stessi o negli ambienti. Ecco perché i cacatua ciuffo giallo di Sydney, un pappagallo molto socievole comune nelle città della costa orientale, hanno fornito una rara opportunità. L’intero Paese utilizza gli stessi cassonetti dei rifiuti pubblici e i cacatua vivono in una delle più grandi città dell’Australia, il che significa che ci sono milioni di residenti che possono contribuire ad osservare il loro comportamento.

Il team ha lanciato un sondaggio online per chiedere ai cittadini di Sydney se avessero visto dei cacatua sollevare il coperchio dei bidoni della spazzatura alla ricerca di cibo. Prima del 2018, questo comportamento era stato riportato solo in 3 sobborghi, ma entro la fine del 2019, questo numero era salito a 44, secondo lo studio. E il comportamento si è diffuso tra i quartieri vicini più velocemente rispetto a quelli più lontani, il che ha dimostrato che il nuovo comportamento non stava emergendo in maniera casuale. “Questi risultati mostrano che gli animali hanno davvero imparato questo comportamento dagli altri cacatua nelle vicinanze”, afferma Klump.

Credit: Barbara Klump/Max Planck Institute of Animal Behavior

I ricercatori hanno anche contrassegnato i cacatua con puntini di vernice per tenere traccia di quelli che avevano imparato ad aprire i bidoni, ossia il 10% degli uccelli. E non tutti li aprivano allo stesso modo. Il team ha scoperto che erano emerse sottoculture regionali tra i cacatua, che avevano stili e approcci diversi. Per esempio, alla fine del 2018, un cacatua nella parte nord di Sydney ha reinventato la tecnica aprendo i coperchi in un modo diverso, portando gli uccelli nei distretti vicini a copiare il comportamento. Il fatto che dei gruppi abbiano sviluppato diversi modi per farlo è stata la “prova che hanno imparato il comportamento gli uni dagli altri, piuttosto che risolvere il puzzle in maniera indipendente”, spiega Major.

Il fatto che gli uccelli possano aprire i coperchi in maniera differente potrebbe sembrare un risultato banale ma è importante perché dimostra che gli animali possono imparare, condividere e sviluppare sottoculture. Major ha paragonato il comportamento a quello della danza nell’uomo: ogni cultura ha la propria ma le località geograficamente vicine possono avere stili di danza più simili rispetto a quelle più lontane.

Lo studio fa luce anche su come gli animali si stiano evolvendo nei centri urbani. Ci sono sempre “vincitori e sconfitti” mentre le città si espandono e cambia l’utilizzo della terra, dice Major, e gli animali che riescono ad adattarsi ai nuovi ambienti emergono come vincitori. “I cacatua stanno ampliando la loro alimentazione, quindi sono in grado di sfruttare le opportunità in un ambiente urbano. Spero che la nostra ricerca ci aiuterà a imparare a vivere con loro, così come loro stanno imparando a vivere con noi”, conclude Major.

I cacatua hanno imparato ad aprire i bidoni della spazzatura [VIDEO]