Covid, la doccia fredda dall’Oms: “I vaccini non bastano a ridurre l’infezione, non allentare le misure”

A gettare altra benzina sul fuoco della confusione e del terrorismo mediatico, arriva ora l'Oms: "I vaccini non bastano, servono altre restrizioni"

MeteoWeb

La confusione è servita! Ormai da mesi siamo abituati a sentire esperti diffondere opinioni spesso contrastanti tra loro. Ora sui vaccini, poi sulle restrizione e dopo ancora sulle terapie anti Covid. L’estate, come sappiamo, ha spazzato via parecchi contagi e il virus, complice il caldo, circola di meno. Da più fronti abbiamo sentito dire che il merito di questa diminuzione dei contagi sarebbe da attribuire ai vaccini, ma sono molti gli esperti che affermano come sia in realtà il meteo ad influire maggiormente.

A gettare ancora più benzina sul fuoco della confusione e del terrorismo mediatico, arriva ora l’Oms. “Assumere che il tasso di infezione da Covid non aumenterà grazie ai vaccini è un errore“: questo il monito dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che ha messo in guardia contro un eccessivo allentamento delle misure di sicurezza e le restrizioni sanitarie. “Faccio appello perché si usi prudenza estrema per quanto concerne la fine totale delle restrizioni sanitarie e sociali in questo momento, perché altrimenti ci saranno delle conseguenze” ha detto Michael Ryan, responsabile delle emergenze sanitarie dell’Oms.