Italia protagonista della nuova Roadmap UE delle infrastrutture di ricerca, “una buona notizia per il nostro Paese”

"L'Italia è protagonista nel panorama europeo della ricerca," ha commentato il Ministro Messa

MeteoWeb

L’Italia è al primo posto nella nuova Roadmap varata dall’European Strategy Forum on Research Infrastructures (ESFRI), l’organizzazione europea delle infrastrutture di Ricerca, grazie all’approvazione di 4 progetti: 2 (Resilience, sugli studi religiosi e SoBigData++ RI) sono guidati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e 2 (ET-Einstein Telescope e Eupraxia- European Plasma Research Accelerator with Excellence in Applications) sono guidati dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). L’Italia partecipa inoltre ad altri 5 progetti guidati da enti di altri Paesi europei.

L’Italia è protagonista nel panorama europeo della ricerca,” ha commentato il Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, riferendosi all’approvazione dei nuovi progetti che entrano nella roadmap europea delle infrastrutture di ricerca. “L’approvazione da parte del Forum Strategico Europeo per le Infrastrutture di ricerca (ESFRI) di 11 nuovi Progetti, di cui ben 9 vedranno la presenza italiana, rappresenta una buona notizia per il nostro Paese ed è la conferma di quanto la ricerca italiana possa diventare sempre più riferimento in contesti internazionali“.

Onde gravitazionali: l’Einstein Telescope entra nella roadmap europea delle grandi infrastrutture di ricerca