L’uragano Elsa si indebolisce a tempesta tropicale: distruzione ai Caraibi a causa di forti venti, piogge torrenziali e frane [FOTO]

L'uragano Elsa si è indebolito a tempesta tropicale, non prima di aver provocato forti venti, piogge torrenziali e frane ai Caraibi

  • Credit: NHC
    Credit: NHC
  • Credit: NOAA
    Credit: NOAA
/
MeteoWeb

Elsa è diventato il primo uragano della stagione degli uragani atlantici 2021, portando distruzione nei Caraibi, dove ha divelto tetti, abbattuto alberi e linee elettriche e distrutto le coltivazioni (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Le autorità delle isole caraibiche hanno chiuso scuole, aziende e aeroporti in previsione dell’arrivo della tempesta. Elsa è il primo uragano a colpire le Barbados in oltre 60 anni, scaricando forti piogge e venti sull’isola e poi su Saint Vincent e sulle Grenadine, che lottano ancora per riprendersi dalle recenti ed enormi eruzioni vulcaniche.

Le autorità alle Barbados hanno ricevuto richieste di soccorso da parte di persone bloccate nelle loro case, notizie di case crollate, di blackout e di interruzioni nella fornitura idrica, ma non ci sono notizie di feriti gravi o di vittime. A Santa Lucia, il 90% dei clienti è rimasto senza elettricità. Sono state riportate anche alluvioni, frane e case danneggiate sull’isola.

La tempesta aveva lo stato di uragano mentre si dirigeva verso Hispaniola, prima di raggiungere Cuba e indebolirsi a tempesta tropicale. Sono state aperte centinaia di rifugi sull’isola di Saint Vincent a causa del rischio di alluvioni lampo, frane e lahars, soprattutto nella parte settentrionale dell’isola, dove si trova il vulcano La Soufriere che ha eruttato di recente. Sull’isola, sono state distrutte almeno 43 case e 3 stazioni di polizia a causa della tempesta.

Elsa si sta muovendo verso ovest-nordovest a circa 46km/h. Domani si abbatterà sulla Giamaica e parti dell’est di Cuba, che sarà quasi totalmente investita lunedì 5 luglio. L’uragano potrebbe innalzare il livello del mare fino a 1,5 metri a sud di Cuba, di circa 1,2 metri sulla costa di Hispaniola, e poco meno di un metro vicino alla Giamaica. Le autorità haitiane hanno alzato l’allerta al massimo livello in tutto il Paese, prevedendo forti raffiche di vento, alluvioni e frane.

La traiettoria della tempesta la porta verso la Florida, dove dovrebbe giungere come tempeste tropicale martedì 6 luglio. Tuttavia, alcuni modelli prevedono possibili traiettorie verso la costa atlantica o il Golfo del Messico.

Oltre ad essere il primo uragano della stagione, Elsa è anche l’uragano che si è formato più ad est, così presto, nell’Atlantico tropicale dal 1933.