Nubifragi in Piemonte: ieri 25mm di pioggia in 10 minuti a Venaria, 185mm nel Vercellese e nel Verbano-Cusio-Ossola in 48 ore

Il 13 luglio, violenti nubifragi hanno colpito il Piemonte: picco di 25mm in 10 minuti a Venaria Reale, accumuli di 185mm a Cicogna in 48 ore

MeteoWeb

Ieri, 13 luglio, violenti nubifragi hanno colpito il Piemonte, provocando l’innalzamento dei corsi d’acqua e anche qualche esondazione. Durante il nubifragio che ha flagellato anche Torino e molti Comuni della provincia, sono stati registrati 25mm di pioggia in 10 minuti a Venaria Reale (Torino).

Gli accumuli pluviometrici più alti sono stati registrati nel Vercellese e nel Verbano-Cusio-Ossola. La rete di stazioni meteo di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) ha misurato, in 48 ore, un totale di 185mm di pioggia a Cicogna (VCO) e 182mm a Larecchio (Vercelli). Il fiume Toce si è avvicinato alla soglia di pericolo a Pontemaglio, mentre il torrente Anza ha superato la soglia d’attenzione a San Carlo (VCO). Il lago Maggiore ha raggiunto il livello d’attenzione a Verbania Pallanza. Nel sud della regione, il Borbore ha raggiunto la soglia d’attenzione a San Damiano d’Asti.

È tornata anche la neve a 2.700-2.900 metri sulle Alpi: sopra Bardonecchia (Torino) si sono accumulati 10cm al Sommeiller, 5cm al Passo del Moro (VCO).