Previsioni meteo: a metà Luglio l’Anticiclone entra in crisi, è allarme forte maltempo

Previsioni meteo: prospettive di semi-onda instabile verso l'Europa centrale, ma in penetrazione anche verso il Mediterraneo. Possibile crisi dell'estate su diverse regioni. I dettagli

MeteoWeb

Dopo un primo tentativo delle correnti occidentale e nordoccidentali di mettere in crisi l’anticiclone subtropicale, tentativo di questi giorni che sostanzialmente porterà un po’ di temporali su Alpi e Prealpi, qualcuno in Appennino e un lieve, temporaneo calo termico, il tempo, secondo le previsioni meteo, si rimetterà già a iniziare dalla prossima settimana. Sul Mediterraneo centrale e sull’Italia, torneranno a predominare promotori anticiclonici con stabilità prevalente e di nuovo piuttosto caldo per qualche fase. Non sono attesi sconvolgimenti significativi, rispetto a un regime di marcia schiettamente estivo e anche caldo, probabilmente fino al 10/11 luglio, salvo locali temporali al Nord, specie su Alpi e  Prealpi.

previsioni meteo verso metà luglio

A seguire, però, specie verso metà mese, le previsioni meteo indicano un nuovo tentativo delle correnti atlantiche di raggiungere il Mediterraneo centrale e portare un certo sconvolgimento nella circolazione. Le simulazioni prevalenti nel long range del modello europeo, indicano un moderato cavo d’onda di matrice nord-atlantica dapprima affondare dal Mare del Nord verso l’Europa centrale, poi puntare con asse il Mediterraneo e l’Italia. Questo tipo di evoluzione, mediamente rappresentato nell’immagine in evidenza, arrecherebbe verso le nostre regioni aria più fresca e umida nord-atlantica, in grado di instabilizzare l’atmosfera e arrecare diffusi temporali, soprattutto su Alpi, Prealpi e localmente sulle pianure settentrionali, e temporali diffusi lungo l’Appennino, ma in diverse occasioni anche sulle coste e pianure centro-meridionali. Insomma, se questo schema evolutivo dovesse continuare a essere perseguito dalle simulazioni di modelli matematici, sarebbero ipotizzabili previsioni meteo, verso metà mese, all’insegna di una prima vera crisi dell’estate da valutare poi se temporaneo o magari più indugiante. Naturalmente, all’instabilità si assocerebbe anche un calo termico generale. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo apportando quotidiani aggiornamenti.