Previsioni Meteo, verso una possibile svolta significativa verso metà mese

Previsioni meteo: un cavo instabile nordatlantico potrebbe puntare direttamente il Mediterraneo centrale e l'Italia con importante crisi dell'estate. Le ultimissime

MeteoWeb

Le previsioni meteo sul medio-lungo periodo, continuano a indicare una più significativa svolta nella circolazione atmosferica verso il Mediterraneo centrale e l’Italia. In realtà, dopo una ennesima “zampata” dell’anticiclone nordafricano proprio nel corso dei prossimi giorni, il promontorio subtropicale potrebbe progressivamente subire lievi limature a opera di correnti nordoccidentali moderatamente infiltranti verso l’Europa centrale e anche sui settori settentrionali e orientali del nostro bacino. Non un granché di cambiamento nell’assetto generale della circolazione, ma l’alta pressione potrebbe cedere lentamente, già verso il prossimo fine settimana, di fronte all’incidere di correnti occidentali sempre più infiltranti verso i settori settentrionali, poi via via anche verso quelli centrali.

Tuttavia, fino al ’11/12 luglio, continuerebbe a prevalere il bel tempo, semmai solo con previsioni meteo all’insegna di una maggiore instabilità pomeridiana al Nord e al Centro e una progressiva riduzione dei valori termici. Invece, verso metà mese, le simulazioni matematiche, come già rappresentato in precedenti aggiornamenti, continuano a proporre un cavo depressionario senz’altro più significativo che dal Nord Europa o più precisamente dal Mar di Norvegia, Mare del Nord, inciderebbe con decisione dapprima verso l’Europa centrale, poi in affondo verso i settori centro-occidentali del Mediterraneo. Se questo tipo di evoluzione venisse confermato, come oramai proposto da qualche giorno, sull’Italia si compirebbe una seria crisi dell’estate per via dell’ingresso sui nostri mari di vorticità positive di un certo spessore e di una curvatura ciclonica importante, senz’altro associate a una fase temporalesca di rilievo che potrebbe compiersi proprio intorno a metà mese. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo, apportando quotidiani aggiornamenti.