Previsioni Meteo: ultimo assalto caldo all’Italia con +41°C al Sud, attenzione ai forti temporali al Nord

Previsioni Meteo: allerta al Nord per un altro intenso fronte temporalesco, fenomeni localmente violenti e fino a 150 mm di pioggia. Ultima azione infuocata al Sud, con +41°C. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni meteo per tempo molto dinamico nelle prossime 48 ore a scala nazionale. In realtà, di dinamico, a parte una ventilazione meridionale via via più sostenuta, non ci sarà molto sulle regioni del Sud e del medio-basso Adriatico, dove continuerà a essere presente un promontorio subtropicale che via via tornerà a farsi piuttosto caldo nelle prossime ore, seppure temporaneamente. Molto evolutiva, invece, sarà la situazione sulle regioni settentrionali, in parte anche su quelle centrali per via di un progressivo incidere dal Regno Unito e poi verso la Francia e il Mediterraneo settentrionale, di un nucleo perturbato nord-atlantico piuttosto intenso. La giornata odierna trascorrerà sostanzialmente all’insegna dell’alta pressione dominante, con bel tempo quasi ovunque, ma con previsioni meteo di progressivo peggioramento tra Ovest e Nord Piemonte, Valle d’Aosta e, in serata, anche verso l’estremo Nordovest Lombardia. Su questi settori, infatti, inizieranno ad aversi influenze del flusso più umido atlantico con arrivo di rovesci e temporali via via più intensi nel pomeriggio, anche forti nel corso della sera.

Attenzione, invece, per domani, martedì 13 luglio. Il nucleo perturbato nord-atlantico si porterà sulla Francia e andrà a incidere in maniera significativa verso le regioni settentrionali, dove arriveranno fronti temporaleschi anche importanti. Previsioni meteo, quindi, per un’altra giornata all’insegna del forte maltempo sulle regioni settentrionali con rovesci, temporali, grandinate di grandi dimensioni su diversi settori e anche rischio di nubifragi con colpi di vento intensi. Come mostrato nella mappa precipitazione interna, un po’ tutto il Nord rischierà nubi e piogge, ma di più le medie e alte pianure, le aree alpine e prealpine in genere. Massima allerta tra Centro Nord Piemonte, alta Lombardia, anche Trentino-Alto Adige, Nord Veneto, Friuli, per possibili fenomeni violenti, ma più intensi tra alto Piemonte e Nordovest Lombardia: su queste aree saranno possibili accumuli variabili tra i 60/70/80/100 millimetri ma fino addirittura 150 mm e oltre tra Ossola, Verbano, settore Laghi Maggiori e area Ticino. Temporali interesseranno diffusamente anche il resto del Nord, con accumuli variabili da 10/20 fino a 30/40 mm o oltre,  un po’ più irregolari sulla Romagna. Temporali di un certo significato anche su buona parte della Toscana, fino al Nord dell’Umbria e al Nordovest delle Marche. Addensamenti e qualche temporale, ma in forma più irregolare, sul resto del Centro e qualcuno occasionale sulla Sardegna orientale. Tempo completamente diverso, invece, sul medio-basso Adriatico e al Sud dove arriverà un’onda calda significativa con temperature che, secondo le previsioni meteo, torneranno a lievitare di 5/6° oltre la norma, fino a punte di +41°C possibili soprattutto sulla Puglia, ma +37/+38/+39°C possibili localmente anche sul resto del Sud e sulla Sicilia.