Somministrato il vaccino AstraZeneca al posto di Pfizer: 17 under 60 sotto osservazione

Somministrate le prime dosi di AstraZeneca, al posto del vaccino Pfizer, a 19 persone: 17 di queste hanno meno di 60 anni

MeteoWeb

Somministrate le prime dosi di AstraZeneca, al posto del vaccino Pfizer, a 19 persone. È successo sabato 26 giugno al centro vaccinale anti-Covid di Nole Canavese. Delle 19 persone a cui è stato somministrato il siero anglo-svedese per un errore nella fase di inoculazione, 17 sono risultate under 60.

L’evento e’ stato immediatamente comunicato agli interessati e contestualmente e’ stato attivato un protocollo di sorveglianza, condiviso con gli utenti stessi, che prevede, oltre a una presa in carico attiva da parte di un medico dell’Asl, un monitoraggio ematochimico“, fanno sapere dall’Asl To4. Al momento, non si sono registrati “sintomi diversi da quelli comunemente correlati alla vaccinazione anti-Covid“, fanno sapere dall’azienda sanitaria, e la sorveglianza ematochimica non ha rilevato l’emergere di situazioni di rischio. L’Asl ha ulteriormente rafforzato le procedure di controllo gia’ operative ed e’ in corso un’approfondita analisi interna.