Terremoto in Umbria, avvertito forte boato: scossa con epicentro a Norcia, “legata alla sequenza del 2016” [DATI e MAPPE]

Terremoto e boato in Umbria: evento magnitudo ML 3.6 localizzato a 2 km ovest da Norcia (Perugia)

/
MeteoWeb

Scossa di terremoto in Umbria: la Sala Sismica INGV-Roma ha registrato un evento magnitudo ML 3.6, localizzato a 2 km ovest da Norcia (Perugia) alle 10:00 ad una profondità di 11 km.
In precedenza, alle 08:03, era stata registrata un’altra scossa nella medesima area, magnitudo 2.6.

Il sisma ML 3.6 è stato rilevato a:

  • 9 km da Cascia
  • 10 km da Preci
  • 35 km da Foligno
  • 43 km da Terni
  • 54 km da Teramo
  • 56 km da L’Aquila

Secondo i vigili del fuoco è stato nettamente avvertito un forte boato: una squadra è uscita per un sopralluogo sul territorio.
Al momento alla sala operativa non sono giunte richieste di intervento.

Scosse legate alla sequenza del 2016

Le scosse odierne avvenute nella zona di Norcia sono legate alla sequenza sismica iniziata nell’agosto 2016, “quella sequenza è ancora in atto“, ha spiegato la sismologa Concetta Nostro, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. “La zona interessata è l’area del Centro Italia, nella quale i livelli di sismicità non sono tornati a quelli del periodo precedente l’agosto 2016“. Di conseguenza “la sequenza sismica di allora è ancora attiva, come risulta dall’andamento della sismicità attuale“, “alcune sequenze sismiche possono durare anni, secondo un’evoluzione osservata in altri casi, per esempio per quella relativa al terremoto del 1980 in Irpinia“.