Turismo sicuro (e sostenibile): il rilancio dell’isola d’Elba

L’Elba si prepara a diventare l’isola della cultura, capace di offrire panorami naturalistici mozzafiato, siti storici di grande valore e intrattenimento contemporaneo per tutte le età

MeteoWeb

Non solo mare e spiagge bellissime. L’Isola d’Elba raccoglie i frutti degli investimenti in turismo e sostenibilità e nell’anno del bicentenario di Napoleone arrivano tante buone notizie. L’Elba si prepara a diventare l’isola della cultura, capace di offrire panorami naturalistici mozzafiato, siti storici di grande valore e intrattenimento contemporaneo per tutte le età.

Spensieratezza e sicurezza: le parole chiave della stagione turistica elbana

Secondo gli esperti l’isola sarebbe ad un passo dal raggiungimento dell’immunità territoriale e, anche per questo, si candida a pieno titolo tra le mete che offrono nuovi modelli di turismo sostenibile e culturale. Anche per quest’anno il settore traghetti Elba è stato movimentato e dinamico e le persone hanno riscoperto un immenso tesoro naturalistico e culturale da inserire tra le proprie mete per le vacanze.

Quest’anno saranno previsti vari eventi dedicati al Bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte per cui, nel cuore del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano nonché riserva UNESCO, verrà ripercorso l’anno di esilio del condottiero. Sono previsi eventi e rassegne ma anche infrastrutture e tutele che permetteranno ai residenti di gestire al meglio i flussi turistici previsti verso l’isola.

Tale progetto avrà anche delle finalità promozionali rese possibili dalla Gestione Associata per il Turismo e dai comuni dell’isola di cui Capoliveri è il primo in lista. Il tutto è anche avallato e rafforzato dal marchio Visit Elba.

I protocolli di sicurezza per residenti e turisti

Inoltre è stato redatto un protocollo sanitario attraverso la collaborazione delle Associazioni di categoria e l’infettivologo di Genova, Matteo Bassetti. Trattandosi di una delle più importanti isole minori d’Italia le amministrazioni elbane hanno voluto gestire il flusso turistico in arrivo mettendo la sicurezza al primo posto. Parliamo di un protocollo di azioni che hanno consentito già da mesi il raggiungimento dell’immunità territoriale e che, in quanto tale, tutti intendono mantenere anche con la stagione turistica.

In particolare si è registrato un trasso di vaccinazione superiore al 65% ed è stato messo in atto un protocollo di imbarco dei traghetti ben collaudato. Questo piano di controllo di arrivi e partenze non mette in difficoltà le aziende o i turisti ma, semplicemente, effettua verifiche serrate in modo pratico e veloce. Il piano ha permesso ad abitanti e turisti di vivere con sicurezza e tranquillità tutte le permanenze, offrendo vacanze libere e spensierati come avviene da sempre da queste parti.

Il protocollo oggi è di competenza dell’amministrazione insulare e non prevede particolari obblighi a carico dei turisti, i quali vengono accolti con la consueta cordialità elbana. Semplicemente sfrutta la “spazialità” dell’isola, distesa sul oltre 200 spiagge per più di trecento chilometri tra sentieri e piccole baie che consentono di gestire al meglio le affluenze, evitando affollamenti.

Un calendario ricco di eventi fino a ottobre

Per il Sindaco di Portoferraio, Zini, l’isola potrebbe essere interpretata come un buon esempio per tutta la nazione. Il piano di sicurezza e libertà per il turismo è stato redatto molti mesi prima della stagione turistica e ha fissato degli obiettivi territoriali piuttosto netti: arrivare preparati quando inizieranno a sbarcare i turisti. Tutti hanno contribuito a rispettare poche e semplici norme che, ad un mese di test hanno dato i loro frutti: standard di sicurezza elevati e immunità territoriale a beneficio di abitanti e turisti.

Tutto è pronto per qualsiasi evenienza o necessità ma senza dimenticare il divertimento. Difatti è stato dato il via ad un calendario molto fitto di eventi che renderà la vacanza libera e spensierata al fianco di rievocazioni storiche di grande interesse. Festival, rassegne musicali, gare sportive e molto altro ancora: questa sarà la strepitosa offerta elbana che ha programmato decine e decine di appuntamenti da qui fino al prossimo ottobre.