Conto alla rovescia per il primo lancio con equipaggio di Blue Origin con Jeff Bezos: tutto quello che c’è da sapere

La missione, che Blue Origin ha soprannominato First Human Flight, sarà il 16° volo di New Shepard, ma il primo con astronauti a bordo

MeteoWeb

Blue Origin ha autorizzato il lancio del suo razzo e della capsula New Shepard, il primo volo spaziale con equipaggio dell’azienda, e il volo trasporterà anche il suo fondatore miliardario: Jeff Bezos.
La missione, che Blue Origin ha soprannominato First Human Flight, sarà il 16° volo di New Shepard, ma il primo con astronauti a bordo. Bezos e altre 3 persone partiranno dal Launch Site One della compagnia vicino a Van Horn, in Texas, alle 15 ora italiana del 20 luglio, in una missione fondamentale per la compagnia di turismo spaziale.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul volo.

Il lancio di New Shepard

Il lancio di New Shepard sarà trasmesso martedì a partire dalle 13:30 ora italiana su BlueOrigin.com. Il decollo è previsto alle 15, ma potrebbe variare a seconda del meteo o di questioni tecniche.

blue origin
Credit: Blue Origin

Un tipico volo New Shepard dura 11 minuti. Dopo l’atterraggio, su BlueOrigin.com sarà disponibile una trasmissione in diretta con gli astronauti (l’orario di questa conferenza stampa non è stato annunciato). La società condividerà anche gli aggiornamenti sulla missione tutto il giorno tramite l’account @BlueOrigin su Twitter.

In genere, New Shepard vola ben al di sopra della linea di Kármán (100 km) che le autorità internazionali riconoscono come il confine dello Spazio. Il razzo in seguito tornerà autonomamente al suo sito di lancio e atterrerà, e la capsula dell’equipaggio discenderà invece per mezzo di un paracadute.

Il primo volo con equipaggio di New Shepard trasporterà quattro passeggeri, ma nessun pilota poiché la capsula spaziale è un sistema automatizzato. L’equipaggio comprenderà:

  • Jeff Bezos, 57 anni, che ha fondato Blue Origin nel 2000 e ha guadagnato miliardi come fondatore di Amazon.com
  • Mark Bezos, 53 anni, fratello minore di Bezos e milionario a pieno titolo. Secondo Business Insider, è un ex dirigente pubblicitario e fa parte del consiglio direttivo dell’organizzazione no-profit Robin Hood, che combatte la povertà.
  • Wally Funk, 82 anni, un’aviatrice pioniera che è stata una delle famose Mercury 13, donne sottoposte a test dalla NASA come potenziali astronaute durante i primi giorni del programma spaziale statunitense. Funk diventerà la persona più anziana a volare nello Spazio con questo lancio, battendo il compianto astronauta Mercury John Glenn, che aveva 77 anni quando volò nella sua seconda missione sulla navetta spaziale Discovery della NASA nel 1998.
  • Oliver Daemon, 18 anni, è uno studente di fisica che ha intenzione di studiare all’Università di Utrecht nei Paesi Bassi. Deaemon diverrà la persona più giovane a raggiungere lo Spazio, battendo il cosmonauta russo Gherman Titov, che aveva 25 anni quando volò nella missione Vostok 2 dell’Unione Sovietica nel 1962. Daemon è un’aggiunta tardiva all’equipaggio, sostituto del vincitore anonimo di un’asta da 28 milioni di dollari per il primo posto pagato su New Shepard.

Blue Origin ha annunciato l’aggiunta di Daemon all’equipaggio di New Shepard il 15 luglio, appena cinque giorni prima del lancio. Il vincitore dell’asta della compagnia “ha scelto di volare in una futura missione di New Shepard“, ha spiegato Blue Origin.

Secondo la CNBC, il padre di Daemon, Joes Daemon, ha piazzato la seconda offerta più alta nell’asta di Blue Origin (un importo che non è stato rivelato) ed è stato selezionato per partecipare a questo volo. Joes Daemon, CEO di una società di private equity, ha poi ceduto il posto a suo figlio Oliver, secondo quanto riportato dalla CNBC.

La missione

Il sistema New Shepard prende il nome dall’astronauta Mercury Alan Shepard, che fu il primo americano ad andare nello Spazio nel 1962.
Il razzo ha eseguito 15 test senza equipaggio prima del volo del 20 luglio, più recentemente il 14 aprile quando è stato lanciato durante un volo di prova. È alto circa 18 metri ed è progettato per portare ai passeggeri nello Spazio suborbitale per una fase “senza peso” di circa 3 minuti.

blue origin
Credit: Blue Origin

L’intero volo dura in genere 11 minuti, con il razzo che ritorna autonomamente alla rampa di lancio utilizzando un anello e alette a cuneo per la stabilizzazione aerodinamica. I membri dell’equipaggio tornano sulla Terra con un paracadute, all’interno della loro capsula.

La capsula New Shepard ha una capacità massima di 6 persone e include grandi finestre per consentire agli astronauti di osservare la Terra. In alternativa, i voli possono includere una combinazione di astronauti ed esperimenti, poiché Blue Origin spera che alla fine le aziende paganti utilizzino la microgravità per alcuni minuti per condurre test che possano spingere all’innovazione, scientifica e imprenditoriale.

Cosa sperimenteranno gli astronauti a bordo?

Come per tutti i voli spaziali, l’equipaggio di New Shepard non sarà esente da rischi. Il loro volo spaziale di 11 minuti li sottoporrà a molteplici forze di gravità, o carichi G, specialmente durante il lancio e l’atterraggio. Sperimenteranno anche alcuni minuti di microgravità o “assenza di gravità” al culmine del loro volo parabolico.

blue origin
Credit: Blue Origin

L’equipaggio salirà nella navicella spaziale in cima a una torre di lancio, quindi siederà su un sedile reclinato per 40-90 minuti prima del lancio. In caso di emergenza, dovranno liberarsi dalle cinture in meno di 15 secondi.

Blue Origin ha spesso evidenziato le grandi finestre dalle quali i turisti possono guardare durante i loro preziosi momenti nello Spazio. “Queste finestre costituiscono un terzo della capsula, ti fanno immergere nella vastità dello Spazio“, ha affermato la società nel 2018.

Blue Origin raggiungerà davvero lo Spazio?

Ultimamente, tra Blue Origin e il concorrente Virgin Galactic c’è stato un confronto, soprattutto in vista del lancio da parte di Virgin Galactic del suo fondatore miliardario, Richard Branson, l’11 luglio. Branson ha negato che le società fossero in concorrenza, ma Bezos è rimasto in silenzio; poi, giorni prima del lancio di Branson, Blue Origin ha pubblicato un’infografica che evidenziava quelli che erano i vantaggi nell’acquistare un posto su New Shepard rispetto allo spazioplano VSS Unity di Virgin Galactic.

bezos blue origin

Il più grande pomo della discordia delle compagnie è il raggiungimento dello Spazio: VSS Unity è progettato per volare al di sopra del confine spaziale di 80 km riconosciuto dalla NASA, dalle forze armate statunitensi e dalla Federal Aviation Administration. New Shepard, al contrario, vola tipicamente al di sopra della linea di Kármán riconosciuta a livello internazionale, a 100 km di altitudine.

Blue Origin ha sollevato periodicamente la disputa sulla linea Kármán nel corso degli anni. “La nostra missione è sempre stata quella di voler sorvolare la linea di Kármán, perché non volevamo che ci fossero asterischi accanto al proprio nome, sull’essere un astronauta o meno“, ha detto Bezos nel 2019.

Dove avviene il lancio di New Shepard

Blue Origin decollerà dal Launch Site One, un’area remota nel deserto del Texas occidentale a circa 25 miglia dalla città di Van Horn. L’area è in gran parte desertica, e fornisce un’incredibile vista dalla cima dell’area di lancio di New Shepard.

Blue Origin
Credit: Blue Origin

L’area è generalmente chiusa alle visite (e sarà così, anche lungo la vicina State Highway 54, durante il lancio di Bezos, secondo Blue Origin).

Quando potremo viaggiare nello Spazio con Blue Origin?

Blue Origin non ha ancora divulgato la sequenza dei suoi voli futuri, né ha precisato quando inizierà a trasportare regolarmente passeggeri. Non è stato rivelato pubblicamente, ad esempio, che Daemen era in programma per il secondo volo di New Shepard fino a quando non si è spostato di un posto nella sequenza di lancio. Quindi è possibile che altri partecipanti all’offerta abbiano posti sui voli futuri per un po’ di tempo.

Blue Origin ha reso disponibile uno spazio sul suo sito Web dove si può esprimere il proprio interesse per voli futuri.
Riceverai un accesso anticipato alle informazioni sui prezzi e ai biglietti quando apriremo le prenotazioni“, ha promesso la società.

Finora, Blue Origin non ha rilasciato i prezzi dei posti per i normali clienti paganti. A titolo di confronto, i posti Virgin Galactic vengono venduti al dettaglio per 250mila dollari.