Biochimica: addio a Edmond Henri Fischer, ha svelato i segreti delle proteine

Le ricerche di Fischer sono state determinanti per la comprensione dei processi molecolari alla base della contrazione muscolare

MeteoWeb

E’ morto a Seattle, all’età di 101 anni, il biochimico e farmacologo statunitense Edmond Henri Fischer, Premio Nobel per la Medicina nel 1992 “per le scoperte sulla fosforilazione reversibile delle proteine come meccanismo di regolazione biologica“.
L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla Foundation Lindau Nobel Laureate Meetings.
Nel 1992 Fischer ha ricevuto, insieme a Edwin Gerhard Krebs, il Premio Nobel per i suoi studi sul ruolo svolto dal processo di fosforilazione-defosforilazione nella genesi della contrazione muscolare.
Le ricerche di Fischer sono state determinanti per la comprensione dei processi molecolari alla base della contrazione muscolare.