Pescara piange il suo polmone verde: dopo l’incendio di ieri la splendida Pineta Dannunziana è ridotta in cenere [FOTO]

Il verde della Pineta Dannunziana diventa nero: i terribili danni dall'incendio a Pescara

/
MeteoWeb

“La pineta dannunziana, ricordo della mia infanzia e di tutta la mia vita, trasformata in cenere”. E’ questo uno dei tantissimi commenti che si leggono in queste ore sui social a corredo di alcune foto, in particolare di una veduta area visibile tra le immagini della gallery scorrevole in alto, che in queste ore sono diventare virali sui social, mostrando i segni della devastazione dell’area della Riserva naturale Pineta Dannunziana – polmone verde della città di Pescara – colpita ieri da un incendio.

In particolare la foto aerea, rilanciata sui social da molti esponenti politici locali, mostra gli effetti dei roghi, ovvero quindici focolai che hanno interessato la zona. Metà del verde della Riserva è ormai tinto di nero. Il nero è visibile anche sulla battigia, dove le palme di alcuni stabilimenti balneari sono andate a fuoco. Intanto, domate le fiamme, le operazioni di bonifica proseguono, ma la situazione è ora sotto controllo. In azione anche i Vigili del fuoco arrivati dalla Toscana e dal Lazio a supporto dei colleghi locali.

Attualmente sono circa 30 gli operatori impegnati nelle operazioni di bonifica e nei controlli alle abitazioni lambite dal rogo. Le attività di bonifica proseguono a Bolognano, Farindola, Montebello di Bertona e Città Sant’Angelo (Pescara), località nella quali la situazione ora appare sotto controllo. Impegnati nelle operazioni, oltre ai vigili, anche militari dell’Esercito, Protezione Civile, Alpini e volontari.