E’ morto Gino Strada: il fondatore di Emergency aveva 73 anni

Gino Strada, fondatore di Emergency, è morto: aveva 73 anni

MeteoWeb

E’ morto il medico e filantropo, fondatore di Emergency, Gino Strada. Lo si apprende da fonti vicine alla famiglia. Strada aveva 73 anni.

Strada, all’anagrafe Luigi, era nato a Sesto San Giovanni il 21 aprile 1948. E’ stato un medico, attivista e filantropo italiano, fondatore, assieme alla moglie Teresa Sarti (1946-2009), dell’ONG italiana Emergency. Strada cresce in un ambiente cattolico sensibile alla realtà sociale che si ispira alle idee del Concilio Vaticano II per poi aderire alla corrente comunista universitaria. Dopo aver terminato gli studi superiori presso il Liceo classico Carducci, Strada ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Statale di Milano nel 1978, all’età di trent’anni, e si è poi specializzato in Chirurgia d’Urgenza.

Viene poi assunto dall’ospedale di Rho e fa pratica nel campo del trapianto di cuore fino al 1988, quando si indirizza verso la chirurgia traumatologica e la cura delle vittime di guerra. Negli anni ’80 si specializza in chirurgia cardiopolmonare, lavorando negli Stati Uniti, alle università di Stanford e Pittsburgh, all’Harefield Hospital (Regno Unito) e al Groote Schuur Hospital di Città del Capo (Sudafrica), l’ospedale del primo trapianto di cuore di Christiaan Barnard.

Nel periodo 1989-1994 lavora con il Comitato internazionale della Croce Rossa in varie zone di conflitto: Pakistan, Etiopia, Perù, Afghanistan, Somalia e Bosnia ed Erzegovina. Proprio da queste esperienze nasce l’idea di Emergency, divenuta oggi un punto di riferimento a livello internazionale.