Il Meteo in Veneto: ancora tempo variabile, più stabilità da mercoledì

Domani tempo variabile con cielo generalmente nuvoloso

MeteoWeb

Fino a martedì il Veneto resterà sotto l’influenza di un’area depressionaria che interessa più direttamente l’Europa centro-settentrionale il cui centro si sposterà lentamente verso est, lasciando spazio ad una temporanea e modesta espansione di un promontorio anticiclonico di matrice mediterranea a partire da mercoledì. Pertanto, lunedì il tempo sarà ancora variabile a tratti instabile, martedì gli effetti di quest’area depressionaria tenderanno a divenire sempre più marginali, mentre da mercoledì il tempo diverrà più stabile. Le temperature saranno in graduale aumento, ma resteranno inferiori alla media del periodo“: sono le previsioni meteo per i prossimi giorni, così come riportate nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi inizialmente cielo nuvoloso o molto nuvolosi sulle zone montane, in prevalenza poco nuvoloso in pianura, con aumento della nuvolosità anche in queste zone nel corso del pomeriggio. Amento della probabilità di precipitazioni da locali a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con probabilità medio-alta (50-75%) sulle zone montane, medio-bassa (25-50%) sulla pedemontana e sulla pianura settentrionale, bassa altrove (5-25%) dove i fenomeni saranno perlopiù tardo-pomeridiani o serali. Temperature prevalentemente in lieve o contenuto aumento, ma ancora inferiori alla media del periodo. Venti in quota moderati nord-occidentali; nelle valli variabili, sulle zone pianeggianti deboli variabili, con temporanei rinforzi dai quadranti meridionali, in prevalenza moderati, verso la costa.

Domani tempo variabile con cielo generalmente nuvoloso, salvo risultare al mattino temporaneamente soleggiato o parzialmente soleggiato sulla pianura centro-occidentale e in montagna.
Precipitazioni: In pianura probabilità complessivamente medio-bassa (25-50%) di precipitazioni da locali a sparse di modesta entità: i fenomeni saranno meno probabili al mattino sulle zone centro-occidentali e in montagna fino a risultare generalmente assenti; nel pomeriggio la probabilità tenderà a divenire medio-alta (50-75%) di precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale in montagna, e a mantenersi medio-bassa altrove.
Temperature: Minime stazionarie o in lieve calo, specie nelle valli, massime in contenuta diminuzione in pianura, generalmente stazionarie o in lieve aumento in montagna.
Venti: In quota da deboli a moderati dai quadranti settentrionali; nelle valli variabili. In pianura deboli/moderati dai settori orientali.
Mare: Poco mosso.

Mercoledì 1 tempo stabile e ben soleggiato su tutta la regione con cielo sereno o poco nuvoloso specie in montagna, salvo qualche innocuo annuvolamento pomeridiano.
Precipitazioni: Assenti (0%).
Temperature: Minime senza notevoli variazioni, salvo qualche diminuzione in pianura e qualche aumento in alta montagna, massime in aumento.
Venti: In quota da deboli a moderati dai quadranti settentrionali; nelle valli variabili. In pianura deboli/moderati dai settori orientali, a regime di brezza lungo il litorale.
Mare: Poco mosso.

Giovedì 2 cielo generalmente poco nuvoloso, con degli addensamenti per stratocumuli in prossimità dei rilievi. Temperature minime in aumento, massime senza notevoli variazioni salvo delle locali diminuzioni nelle valli, specie laddove persisteranno gli stratocumuli.

Venerdì 3 al mattino soleggiato con nubi alte e presenza di qualche nube bassa nelle valli. In seguito aumento della nuvolosità stratiforme media a partire dalle zone montane dove non è da escludere del tutto qualche debole o debolissima pioggia specie sulle Prealpi, mentre i fenomeni saranno meno probabili sulle Dolomiti e assenti in pianura. In montagna temperature minime in aumento e massime in leggera flessione, in pianura senza notevoli variazioni. Venti deboli a regime di brezza nelle valli e lungo il litorale e moderati dai quadranti occidentali in quota.