L’Etna in eruzione: violento parossismo dal cratere di Sud-Est, nube di cenere verso il mar Jonio – LIVE

Dopo la ripresa dell'attività stromboliana al cratere di Sud-Est alle ore 15:25, l'INGV registra un incremento dell'attività stromboliana con passaggio a fontana di lava

/
MeteoWeb

L’Etna si risveglia. Dopo una lunga pausa, rispetto a come ci aveva abituati negli ultimi mesi, il gigante siciliano torna a farsi sentire. Dopo aver riportato la ripresa dell’attività stromboliana al cratere di Sud-Est alle ore 15:25 locali, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che “alle 15:45 GMT si registra un incremento dell’attività stromboliana con passaggio a fontana di lava. Si nota un ulteriore aumento dell’ampiezza del tremore, che raggiunge valori alti”.

Aumenta anche l’attività infrasonica, sia per quanto riguarda la frequenza e l’ampiezza dei segnali. Le sorgenti del tremore vengono localizzate a SE del cratere SE, ad un livello di circa. 3000 s.l.m. Le ultime localizzazioni degli eventi infrasonici ricadono a S del cratere SE. Dal punto di vista delle deformazioni si evidenziano solo leggere variazioni di pochi decimi di microradianti alle stazioni clinometriche sommitali”, conclude l’INGV.

Un’altissima colonna di fumo e cenere si è innalzata verso il mar Jonio, in direzione Sud/Est.

Di seguito le webcam in cui è possibile seguire l’eruzione in diretta:

http://www.meteosystem.com/webcam/giarre.jpg

http://www.radiotouring.eu/webcam/Radio_Touring_Etna.jpg