Incendi, un’altra notte di fuoco a Reggio Calabria: situazione drammatica ed evacuazioni a San Giovanni di Gerace [FOTO]

Nel Reggino fronti incendiari persistono nei Comuni di Mammola, Gioiosa Jonica, Grotteria e San Giovanni di Gerace

  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
  • San Giovanni di Gerace (RC)
    San Giovanni di Gerace (RC)
/
MeteoWeb

Il caldo infernale che imperversa da giorni al Sud Italia ha creato le condizioni ideali per incendi di grosse dimensioni e indomabili. La situazione è sempre più drammatica in Calabria, Sicilia e Sardegna, non a caso le regioni in cui le temperature hanno raggiunto i valori più alti in questi giorni. Le centinaia di incendi che affliggono queste tre regioni non hanno provocato solo danni incommensurabili ai territori, ma hanno anche spezzato vite umane.
Ieri sono state registrate 2 vittime in Calabria, che portano a 5 il numero di morti nella regione a causa dei roghi dal mese di giugno ad oggi.
Per quanto riguarda gli incendi attivi, nel Reggino si registra un unico fronte di fuoco, di vaste proporzioni, nelle frazioni di Cardeto, Roghudi e Roccaforte del Greco. Fronti incendiari persistono anche nei Comuni di Mammola, Gioiosa Jonica, Grotteria e San Giovanni di Gerace (foto nella gallery): in questi ultimi due sono state disposte ieri sera evacuazioni della popolazione.

Incendi, apocalisse a Reggio Calabria: 5 morti e 4 feriti. Disposta l’evacuazione di Grotteria, l’Aspromonte è un inferno di fuoco