Incendi: in Campania fermati due piromani, nel reatino denunciata un’anziana

Due piromani sono stati beccati il flagrante mentre erano intenti ad appiccare un incendio sul monte Tifata, vicino Caserta

MeteoWeb

Nel tardo pomeriggio di ieri, 12 agosto 2021, alcuni volontari Wwf ed aspiranti Guardie Wwf appartenenti al nucleo provinciale di Caserta, nella loro attività di presidio del territorio in supporto alle autorità pubbliche, hanno individuato due soggetti intenti ad appiccare un incendio sul monte Tifata, vicino Caserta. Prontamente i volontari hanno allertato i Carabinieri Forestale, al numero di emergenza 1515. In zona è subito arrivato un elicottero dell’Arma il cui intervento è stato decisivo per coordinare le squadre a terra e per giungere al fermo dei due soggetti. Il Wwf Italia continuerà a sostenere l’importante azione delle forze di polizia, dei vigili del fuoco e di tutte le autorità che sono impegnate nella lotta contro i criminali che stanno distruggendo il nostro patrimonio più importante. Questo episodio è la prova di quanto sia importante il ruolo delle associazioni di protezione ambientale e di volontari come le guardie Wwf che grazie ai corsi di formazione offerti dall’Associazione sono capaci di operare con efficacia sul territorio, a supporto degli organi dello Stato, per contrastare le illegalità.

Nel reatino, invece, un’anziana donna è stata denunciata dai Carabinieri forestali per incendio boschivo colposo per aver causato un rogo in localita’ Cerchiara (Rieti) dopo aver bruciato, all’interno della sua proprieta’, frascame e carta. L’incendio, propagatosi molto rapidamente, grazie alle condizioni climatiche particolarmente favorevoli, ha interessato una superficie molto vasta, coinvolgendo oltre 4 ettari di bosco ceduo misto di carpino e specie quercine. “Le dimensioni dell’incendio e la sua pericolosita’ intrinseca – ha fatto sapere l’Arma – hanno richiesto l’intervento di un elicottero dei Vigili del Fuoco, che ha consentito di sedare in tempi rapidi le fiamme e bonificare l’area. Inevitabile, purtroppo, il grave danno procurato alle specie arboree devastate dal fuoco”. Grazie alle successive indagini, condotte dai Carabinieri forestali di Rieti e Contigliano e’ stato possibile ricostruire la dinamica dell’incendio e identificare l’anziana che, incautamente, si era cimentata nella ripulitura del prato della sua abitazione usando il fuoco.