Lidl richiama alcuni suoi prodotti per contaminazione da ossido di etilene [LOTTI & INFO]

L'ossido di etilene, che sta ormai diventando un problema per diversi alimenti commercializzati anche in Italia, ha colpito anche alcuni prodotti Lidl

MeteoWeb

Si comunica ai clienti che il produttore dell’articolo” “Deluxe” Fagottini di pasta sfoglia farciti 965g “ha richiesto il richiamo del prodotto per potenziale contaminazione da ossido di etilene nell’ingrediente peperoncino“. E’ quanto si legge in un avviso pubblicato sul sito web di Lidl Italia. “Vista l’esigua quantità di tale ingrediente nel prodotto finito – prosegue la nota -, si rassicurano i Clienti che quest’ultimo non costituisce pericolo per la salute (concentrazione presunta di ossido di etilene nel prodotto finito pari a 0,0000183 mg/kg).
Il prodotto è stato confezionato dall’azienda Ajinomoto Frozen Foods France con sede in Castelsarrasin (Francia), 771 allée des Tournesols, ZAC du Barraouet.
Si invitano i consumatori a non consumarlo e a riportarlo al punto vendita per il
rimborso, anche senza presentazione dello scontrino. Il richiamo coinvolge solamente l’articolo “Deluxe” Fagottini di pasta sfoglia farciti, 965g (EAN 20841560) con i termini minimi di conservazione e i lotti” indicati di seguito:

  • TMC 30/11/2022 – Lotto 21005A / TMC 30/11/2022 – Lotto 21025M
  • TMC 31/12/2022 – Lotto 21005A / TMC 31/12/2022 – Lotto 21025M
  • TMC 31/12/2022 – Lotto 21033M
  • TMC 31/01/2023 – Lotto 21025M / TMC 31/01/2023 – Lotto 21033M

Per informazioni è possibile chiamare il numero verde di Lidl Italia 800 48 00 48. Ajinomoto Frozen Foods France si scusa con tutte le persone coinvolte per il disagio causato”, conclude l’avviso.

E anche Lidl Svizzera richiama un prodotto per il medesimo motivo. Si tratta di “Italiamo Pesto alla Genovese, 190 g” del produttore italiano F.lli Polli spa, per probabile contaminazione con ossido di etilene.

L’ossido di etilene, come spiega in un comunicato Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è un agente biocida e viene classificato come dannoso per la salute, la cui contaminazione ormai da mesi sta interessando diversi prodotti commercializzati in Italia, come è possibile leggere nella nostra sezione dedicata ai richiami alimentari. In particolare, nel caso di oggi, vengono richiamati i barattoli da 190 grammi di “Italiamo Pesto alla Genovese” con termine minimo di conservazione 03/2024 e numeri di lotto MUC172 e MUC98. Lidl Svizzera ha nel frattempo ritirato il prodotto interessato dal commercio. Quest’ultimo può essere restituito in tutte le filali. Il prezzo di acquisto verrà rimborsato, anche senza presentazione dello scontrino, precisa la nota.