Maltempo Cina, landfall del tifone Lupit nel Guangdong: 33mila evacuati, attesi picchi di 250-300 mm

Sono oltre 33mila i residenti evacuati e trasferiti in luoghi sicuri in vista dell'arrivo del tifone Lupit, il 9° di quest'anno

MeteoWeb

Il tifone Lupit ha effettuato il landfall nella città cinese di Shantou, nella provincia del Guangdong, alle 11:20 ora locale, con venti fino a 23 m/s: lo ha reso noto il Centro meteorologico nazionale.
In alcune aree del Fujian, del Guangxi e del Guangdong sono attese intense precipitazioni, pari a 250-300 mm.
Sono oltre 33mila i residenti evacuati e trasferiti in luoghi sicuri in vista dell’arrivo del tifone, il 9° di quest’anno.
La provincia ha disposto la chiusura di 43 punti panoramici e stabilimenti balneari. Più di 3.500 pescherecci sono rientrati nei porti e oltre 6.200 persone, impegnate nel settore della maricoltura in mare aperto, sono tornate sulla terraferma per evitare rischi.
Lupit dovrebbe continuare a produrre effetti per i prossimi tre giorni: forti piogge colpiranno la parte sudorientale dello Zhejiang, la parte orientale del Fujian, gran parte del Guangdong e il versante sudorientale della regione autonoma di Guangxi Zhuang.