Maltempo, frane e allagamenti in Alto Adige: preoccupazione per il livello dei fiumi, l’Isarco esonda a Chiusa [FOTO e VIDEO]

In Alto Adige i fiumi sono strettamente monitorati: i livelli si sono innalzati, ed in alcuni punti sono anche usciti dagli argini

  • Chiusa
    Chiusa
  • Chiusa
    Chiusa
  • Chiusa
    Chiusa
  • Statale del Brennero, a sud di Prato Isarco
    Statale del Brennero, a sud di Prato Isarco
  • Statale del Brennero, a sud di Prato Isarco
    Statale del Brennero, a sud di Prato Isarco
  • Statale del Brennero, a sud di Prato Isarco
    Statale del Brennero, a sud di Prato Isarco
  • Il fiume Isarco a Chiusa
    Il fiume Isarco a Chiusa
  • La statale del Brennero a Cardano
    La statale del Brennero a Cardano
  • Il fiume Isarco a Chiusa
    Il fiume Isarco a Chiusa
  • Foto ANSA / G.NEWS
    Foto ANSA / G.NEWS
  • Foto ANSA / G.NEWS
    Foto ANSA / G.NEWS
  • Foto ANSA / G.NEWS
    Foto ANSA / G.NEWS
  • Foto ANSA / G.NEWS
    Foto ANSA / G.NEWS
/
MeteoWeb

Dopo le intense precipitazioni delle scorse ore in Alto Adige i vigili del fuoco stanno monitorando i fiumi, i cui livelli si sono innalzati, ed in alcuni punti sono anche usciti dagli argini. Preoccupano in particolare l’Isarco e la Rienza.
Il livello dell’Isarco a Chiusa alle 04:30 ha raggiunto 4,20 metri, solo 19 cm meno dell’alluvione del 30 agosto dello scorso anno. A Chiusa la protezione civile ha chiesto agli abitanti di rimuovere le loro auto dai garage sotterranei.
Tra Cardano e Prato Isarco, a nord di Bolzano, una frana ha invaso la statale del Brennero che è ancora bloccata. Chiusa anche la ferrovia del Brennero.

Per monitorare la situazione meteo, ecco le migliori pagine del nowcasting:

Acqua alta dopo le forti piogge

Nel corso della giornata di oggi il livello idrometrico del fiume Isarco, salito sensibilmente nella notte a causa delle forti piogge, continuerà a salire perché la Rienza, suo affluente, per le cospicue precipitazioni terminate da poco, convoglia molta acqua. In mattinata – precisa la provincia di Bolzano in una nota – si prevede un leggero incremento del livello idrometrico del fiume Adige in Bassa Atesina. Gli invasi finora non presentano punti deboli. La situazione, analoga a quella dell’agosto di un anno fa, resta critica anche dopo il deflusso delle acque verso metà giornata, ha spiegato il direttore dell’Ufficio idrologia e dighe, Roberto Dinale, per cui è necessario prestare attenzione nel pomeriggio in Bassa Atesina.

Gli addetti della Sistemazione bacini montani e del Servizio strade sono all’opera per sgomberare la strada statale del Brennero SS 12 e la linea ferroviaria del Brennero, che è stata interessata da uno smottamento nei pressi di Prato Isarco. Lungo la linea ferroviaria Bolzano-Merano è possibile la soppressione di qualche treno.

Maltempo Alto Adige: a Chiusa nella notte è parzialmente esondato l’Isarco, allagate strade e cantine [VIDEO]