Nell’Era Glaciale, la fotosintesi ha salvato vita sulla Terra

Utilizzando prove di biomarcatori, i ricercatori hanno rivelato una possibile attività fotosintetica che avrebbe salvato la vita durante la glaciazione

MeteoWeb

Tra i 650 e i 535 milioni di anni fa, la Terra subi’ una glaciazione estrema che avvolse mari e continenti in una spessa coltre di ghiaccio, mettendo a repentaglio l’evoluzione e la vita sul pianeta. Gli scienziati la chiamano Terra Palla di neve. Tuttavia, all’alba del periodo Ediacarano avvenne un processo di riscaldamento della Terra e la vita inizio’ ad evolversi. Ma come questo accadde e’ ancora un mistero, che ora i ricercatori dell’Universita’ di Tohoku, in Giappone, hanno cercato di decifrare. Utilizzando prove di biomarcatori, hanno rivelato una possibile attivita’ fotosintetica durante la glaciazione.

Nel 2011, Kaiho e il suo team si sono recati a Three Gorges, in Cina, sotto la guida del Dr. Jinnan Tong della China University of Science per prelevare campioni di roccia sedimentaria dagli affioramenti piu’ profondi di rocce sedimentarie marine. Dal 2015 in poi, Shizuya e Kaiho hanno analizzato dai campioni di roccia i biomarcatori di alghe, la loro attivita’ fotosintetica, i batteri ed eucarioti. Hanno trovato attivita’ fotosintetica basata su alcani n-C17 + n-C19 per alghe e pristano + fitano durante la glaciazione.

Con questo studio, sostengono i ricercatori, siamo un passo piu’ vicini alla comprensione del processo evolutivo che si e’ verificato prima e dopo la glaciazione a Terra Palla di neve. “Lo stress ambientale degli ambienti oceanici chiusi per l’atmosfera, seguito da alte temperature intorno ai 60°C, potrebbe aver generato l’impulso per l’evoluzione di animali piu’ complessi in seguito”.

L’articolo e’ stato pubblicato sulla rivista Global and Planetary Change.