Previsioni Meteo: conferme per l’arrivo di piogge diffuse su molte regioni nella prima settimana di settembre

Previsioni meteo: prospettive di circolazione prevalente dei quadranti occidentali, con aria umida oceanica e contesto piuttosto instabile, anche se non ovunque. Le ultimissime

MeteoWeb

Volgendo lo sguardo al più lungo termine si prospetta, secondo le previsioni meteo “long range”, una prima settimana di settembre caratterizzata da una circolazione media sul Mediterraneo centrale e sull’Italia, all’insegna di correnti  umide e moderatamente instabili di matrice oceanica. Non sono computate, al momento, grosse ondulazioni del fronte sub-polare tali da comportare saccature di particolare rilievo verso l’Italia, tuttavia correnti umide zonali prevarrebbero su quelle anticicloniche che, in forma moderata, potrebbero interessare in misura maggiore le regioni meridionali e insulari.

 

Stando alle attuali proiezioni matematiche, le previsioni meteo per la prima settimana di settembre, sarebbero all’insegna di nubi più ricorrenti sulle regioni centro-settentrionali in genere, dove avrebbero luogo, magari a giorni alterni, rovesci e temporali più diffusi. In particolare, secondo le attuali simulazioni, le aree del medio-alto Tirreno, dalla Liguria alla Toscana e fino al Lazio, poi quelle centrali appenniniche, specie tra Umbria e Marche, anche l’Emilia-Romagna e fino alle pianure dell’alto Adriatico, Venezia Giulia, sarebbero quelle maggiormente esposte ai fenomeni più insistenti e anche più forti. Sul resto del Nord, le precipitazioni sarebbero irregolari, magari alternate a giornate con tempo più asciutto e anche più ampiamente soleggiato. Sulle isole maggiori e al Sud, il flusso instabile occidentale potrebbe avere poca influenza con tempo in gran parte soleggiato e stabile, salvo un po’ più di nubi irregolari sulla Sardegna settentrionale, sul Nord della Campania e sul Nord della Puglia, qui magari con qualche precipitazione occasionale. In riferimento al campo termico, i valori, secondo le previsioni meteo, sarebbero attesi nelle medie stagionali, con punte massime non oltre i +35°C ed essenzialmente sull’estremo Sud.