Positivo al Covid si toglie la vita in ospedale: shock a Cosenza

L'uomo è da considerare una vittima della campagna quasi denigratoria nei confronti dei non vaccinati. I sensi di colpa devono essere stati così tanti da non aver retto al grande peso

MeteoWeb

Un uomo di 51 anni si è tolto la vita questa mattina, alle prime luci dell’alba, lanciandosi da una finestra posta al terzo piano del reparto di malattie infettive dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. L’uomo, di origine siciliane ma residente a Ravenna, secondo le prime informazioni, era stato ricoverato ieri perchè risultato positivo al Covid-19, forse mentre si trovava in vacanza in Calabria. La persona deceduta, che aveva sviluppato sintomi importanti della malattia, non si era sottoposto alla vaccinazione anti Covid, e proprio per questo motivo non ha retto e ha optato per un gesto estremo. L’uomo è da considerare dunque una vittima della campagna quasi denigratoria nei confronti dei non vaccinati. I sensi di colpa devono essere stati così tanti da non aver retto al grande peso di fronte alla famiglia e alla società. Sul caso indagano ora i carabinieri di Cosenza.