Vaccini, cofondatore Biontech: “Possibili modifiche al siero Pfizer per adattarsi alle varianti”

"E' possibile che nei prossimi sei-dodici mesi emergeranno delle altre varianti e che richiederanno modifiche al vaccino" Pfizer

MeteoWeb

Allo stato attuale il vaccino Biontech-Pfizer non avrebbe bisogno di essere adattato alle varianti come Delta, in base a quanto riferito dal cofondatore dell’azienda tedesca che detiene il brevetto insieme alla statunitense Pfizer, Ugur Sahin, in occasione della pubblicazione trimestrale dei dati della società. La resistenza del vaccino alla variante Delta era stata già chiarita nei mesi scorsi e ora è stato confermato che l’attuale versione del siero è “pienamente sufficiente” per fronteggiare la varianti attuali.

Ma c’è un ma. “E’ possibile che nei prossimi sei-dodici mesi emergeranno delle altre varianti e che richiederanno modifiche al vaccino ma al momento non è il caso” ha detto Sahin. Paesi come la Francia e la Germania hanno già reso noto la loro intenzione di fornire una terza dose ai gruppi più vulnerabili a partire da settembre.