Sole e caldo spingono l’ozono: soglia superata a Milano e Monza

I valori di ozono ieri a Milano hanno superato la "soglia di informazione" e, in provincia, hanno sfiorato la "soglia di allarme"

MeteoWeb

Il sole e le alte temperature di questi giorni hanno spinto i valori di ozono, che a Milano ieri ha superato la “soglia di informazione” e, in provincia, ha sfiorato la “soglia di allarme”: è quanto emerge dal bollettino sulla qualità dell’aria di Arpa Lombardia.
Ieri le centraline dell’Agenzia posizionate in città hanno registrato 182 (in Pascal) e 192 microgrammi (al Verziere) contro la “soglia di informazione” fissata a un massimo orario di 180 microgrammi per m³. A Cormano, nell’hinterland, sono stati rilevati 233 microgrammi, vicino alla “soglia di allarme” di 240 microgrammi per m³/ora. A Monza rilevati 202-218 microgrammi tra città e parco, e 206 a Meda.
L’Arpa precisa che “la soglia di informazione viene definita come il livello oltre il quale sussiste un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per alcuni gruppi particolarmente sensibili della popolazione nel suo complesso ed il cui raggiungimento impone di assicurare informazioni adeguate e tempestive“. “Oltre la soglia di allarme sussiste un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per la popolazione nel suo complesso ed il cui raggiungimento impone di adottare provvedimenti immediati“.