Spaventosa eruzione dell’Etna: tremori e forti boati all’alba, pioggia di cenere e pietre vulcaniche sui paesi etnei [FOTO e VIDEO]

Nuova eruzione dell'Etna accompagnata da tremori e forti boati: intensa emissione di cenere e ricaduta di pietre vulcaniche

  • Le pietre vulcaniche ricadute a Zafferana Etna. Foto di Antonella Infanta
    Le pietre vulcaniche ricadute a Zafferana Etna. Foto di Antonella Infanta
  • Le pietre vulcaniche ricadute a Zafferana Etna. Foto di Antonella Infanta
    Le pietre vulcaniche ricadute a Zafferana Etna. Foto di Antonella Infanta
  • Strade ricoperte di cenere a Fleri. Foto Infanta Aventi
    Strade ricoperte di cenere a Fleri. Foto Infanta Aventi
  • Strade ricoperte di cenere a Fleri. Foto Infanta Aventi
    Strade ricoperte di cenere a Fleri. Foto Infanta Aventi
  • L'eruzione dell'Etna vista da Zafferana Etnea. Foto di Antonella Infanta
    L'eruzione dell'Etna vista da Zafferana Etnea. Foto di Antonella Infanta
  • L'eruzione dell'Etna vista da Zafferana Etnea. Foto di Antonella Infanta
    L'eruzione dell'Etna vista da Zafferana Etnea. Foto di Antonella Infanta
/
MeteoWeb

Paura nelle scorse ore nei paesi etnei, per una nuova eruzione dell’Etna accompagnata da tremori e forti boati: il vulcano attivo più alto d’Europa ha generato un’intensa emissione di cenere e una ricaduta di pietre vulcaniche che hanno ricoperto i vicini centri abitati (foto nella gallery.
L’aeroporto di Catania ha avvertito su “possibili ritardi su voli in arrivo e in partenza causa eruzione Etna“.
L’attività stromboliana è ripresa intorno all’una di notte, con rapido incremento dell’ampiezza del tremore vulcanico: il passaggio a fontana di lava al Cratere di Sud-Est si è verificato alle 4 circa, cessata poi poco prima delle 7. L’INGV ha segnalato inoltre, alle 07:40, un crollo di materiale freddo dal fianco orientale del Cratere di Sud-Est, in direzione della Valle del Bove.

L’abbiamo sentita bene stamattina, la voce dell’Etna, abbiamo sentito le onde di pressione (segnali infrasonici) che hanno fatto tremare non solo finestre, porte e serrande, ma persino le mura e i pavimenti delle case. E come sempre, niente di anomalo (già, perché tutte le cose che fa l’Etna *sono* normali, per l’Etna), il fenomeno è sempre lo stesso: bolle di lava che esplodono in superficie, fenomeno quindi totalmente “pellicolare” e completamente innocuo,” ha spiegato il vulcanologo INGV Boris Behncke. “Ciò non toglie che si tratta di qualcosa di estremamente spettacolare ed impressionante, una manifestazione della natura che ci mostra il nostro spazio e ci mette a confronto con l’energia del vulcano, energia capace di farci scomparire, che però ci dà anche gran parte di ciò che ci permette di esistere.
Ecco un mio filmato di stamattina, 9 agosto 2021: 6 minuti pieni di bolle e boati, “uncut”. Ogni tanto qualche commento da parte nostra, che stavamo osservando dalle tre di notte
“.

Fontana di lava e boati: nuovo violento parossismo dell’Etna, il VIDEO del vulcanologo INGV Boris Behncke

Nuovo parossismo dell’Etna, fontana di lava al Cratere di Sud-Est [VIDEO]

Etna, imponente eruzione all’alba: le immagini da Catania [VIDEO]

Di seguito le webcam in cui è possibile seguire l’eruzione in diretta:

http://www.meteosystem.com/webcam/giarre.jpg

http://www.radiotouring.eu/webcam/Radio_Touring_Etna.jpg