Uragano Ida, “danni catastrofici in Louisiana”: scaricati 400mm di pioggia, intere aree sott’acqua. Un milione di persone senza energia elettrica – FOTO

Lo spaventoso uragano Ida ha lasciato i residenti della Louisiana bloccati nell’acqua alta, mentre un milione di persone è senza energia elettrica: almeno 2 vittime, danni catastrofici in Louisiana

  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Foto di Dan Anderson / Ansa
    Foto di Dan Anderson / Ansa
  • Credit: RAMMB/NOAA/NESDIS
    Credit: RAMMB/NOAA/NESDIS
/
MeteoWeb

Uno dei più forti uragani che abbia mai colpito gli Stati Uniti si è indebolito a tempesta tropicale, spingendosi verso l’entroterra in Mississippi con piogge torrenziali e fortissimi venti. Lo spaventoso uragano Ida ha lasciato i residenti della Louisiana bloccati nell’acqua alta, mentre un milione di persone in Louisiana e Mississippi, inclusa tutta New Orleans, è rimasto senza energia elettrica e le autorità comunicano che potrebbero servire settimane prima che la fornitura sia ripristinata.

Le misurazioni preliminari mostrano che Slidell (Louisiana) ha ricevuto almeno 399mm di pioggia, mentre New Orleans ha ricevuto quasi 355mm. Altri parti di Louisiana, Mississippi, Alabama e Florida hanno ricevuto 130-280mm di pioggia. I venti di 230km/h di Ida sono a pari merito per il 5° uragano più forte di sempre ad aver colpito gli Stati Uniti continentali. I suoi venti sono scesi intorno a 64km/h intorno a mezzogiorno (ora locale).

Mentre la tempesta continua la sua corsa verso l’entroterra, è responsabile della morte di almeno due persone: un automobilista è annegato a New Orleans e una persona è stata colpita da un albero caduto sulla sua casa a Baton Rouge. Ma con molte strade impraticabili e i servizi telefonici fuori uso, la vera portata di questo disastro non è ancora stata messa a fuoco. Christina Stephens, portavoce del Governatore della Louisiana John Bel Edwards, ha dichiarato che considerato il livello di distruzione, “avremo molte più vittime confermate”. L’ufficio del governatore ha affermato che i danni alla rete elettrica sono “catastrofici”.

I soccorritori stanno utilizzando centinaia di imbarcazioni ed elicotteri per raggiungere le persone bloccate dall’acqua (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Le persone che vivono nel labirinto di fiumi lungo la Costa del Golfo dello stato si sono rifugiate disperatamente nelle loro soffitte e sui tetti, postando i loro indirizzi sui social network in modo che i soccorritori potessero rintracciarle.

A LaPlace, località duramente colpita, i soccorritori hanno salvato molte persone dalle case allagate. I racconti dei residenti sono terrificanti. Nella casa di Debbie Greco, l’acqua ha raggiunto le finestre del primo piano, poi ha abbattuto la porta posteriore e riempito la casa con 1,2 metri d’acqua. La donna, il marito, il figlio e i genitori di lei, si sono ritirati al secondo piano ma i venti violentissimi hanno fatto crollare il tetto. Alla fine, sono stati salvati da un’imbarcazione, aspettando nell’unico punto asciutto della casa, il pianerottolo delle scale. Altrove a LaPlace, i residenti raccolgono pezzi di comignoli, grondaie e altri parti delle loro case distrutte dalla furia della tempesta.

Ida ha toccato terra nel 16° anniversario dell’uragano Katrina, la tempesta del 2005 che ha rotto gli argini di New Orleans, devastando la città e uccidendo 1.800 persone. Questa volta, New Orleans sembra aver evitato le catastrofiche inondazioni che le autorità temevano e il Governatore ha dichiarato che gli argini della Louisiana, fortemente rinnovati dopo Katrina, si sono comportati abbastanza bene. Ma la tempesta ha comunque inflitto “danni catastrofici” a case e aziende. “Non abbiamo avuto un altro ‘Katrina'”, ha detto il sindaco LaToya Cantrell, definendo comunque “assolutamente notevoli” gli effetti di Ida sulla città. La tempesta ha causato alcuni crolli e incendi, ma non vi è stata alcuna “massiccia distruzione“.

Inoltre, 18 sistemi idrici che servono circa 255.000 clienti in Louisiana sono fuori servizio. 4 ospedali dello stato sono stati danneggiati e 39 strutture mediche stanno funzionando grazie ai generatori. Ida ha fatto crollare una gigantesca torre che trasporta linee di trasmissione fondamentali sul fiume Mississippi fino all’area di New Orleans, causando blackout diffusi. La tempesta ha anche abbattuto pali dell’elettricità e alberi e fatto esplodere trasformatori.

Nell’angolo sudoccidentale del Mississippi, interi quartieri sono circondati dall’acqua alta e molte strade sono impraticabili. Si prevede che Ida prenda velocità nella notte, prima di scaricare pioggia nelle valli di Ohio e Tennessee martedì 31 agosto e nell’area montuosa degli Appalachi mercoledì 1 settembre. Alluvioni lampo e frane sono possibili lungo la traiettoria di Ida prima che raggiunga il mare venerdì 3.