Avvistamenti UFO in Liguria: test militari o energie aliene?

In Liguria, e specialmente tra Finale e Savona, c'è un'alta frequenza di oggetti volanti non identificati

MeteoWeb

Verso la fine di agosto molte persone hanno segnalato ad A.R.I.A. (Associazione ricerca italiana aliena) il passaggio irregolare di un oggetto sferico bianco di media grandezza (si presume come un campo da calcio o poco meno). Oggetto che avrebbe tracciato il suo percorso da Imperia passando per Loano, Finale Ligure, Calice Ligure per poi dirigersi verso Alessandria.

Ed anche lo scorso 27 settembre sono giunte segnalazioni di un oggetto sferico bianco, intorno alle 20, descritto come quello avvistato in agosto. Il presidente dell’Associazione e investigatore ufologo, Angelo Maggioni, dati alla mano, esclude passaggi della ISS (la stazione spaziale). La velocità dell’oggetto poi era sostenuta non compatibile con un satellite e si presume che si potesse trovare ad un’altezza tra i 1000 e 6000 metri. La direzione dell’oggetto, di luce prevalentemente bianca (viva), secondo la descrizione di un testimone, era: provenienza Ovest diretto a Est.

Maggioni spiega che la dinamica descritta e osservata dell’oggetto sembrerebbe compatibile con quella osservata a fine agosto; il che potrebbe far supporre possa trattarsi dello stesso oggetto. E non sarebbe una anomalia che nella stessa zona possa apparire uno stesso oggetto più volte. In Valmalenco (SO) e a Capannori (LU), per esempio, si possono osservare oggetti di ultima generazione militare che vengono testati all’insaputa della grande massa e per questo poi essere associati ad Ufo.

Un altro fatto indubbio è che in Liguria, e specialmente tra Finale e Savona, ci sia un’alta frequenza di oggetti volanti non identificati (sia chiaro la stima della frequenza si basa su una scala di anni e non di certo in giorni come alcuni visionari del Nord Italia vorrebbero far credere). “La Liguria – spiega Maggioni –, da quanto ci risulta, non è una regione particolarmente attiva militarmente ma forse ora potrebbe risultare un ottimo teatro di test militari in quanto è caratterizzata da monti e mare. Se invece dovessimo valutare l’osservazione sotto chiave ufologica – intesa come un ‘mezzo’ proveniente da altri mondi – allora il mio pensiero va a qualche tipo di energia a noi sconosciuta ma che permette di viaggiare nell’Universo e abbattere distanze così enormi”.