Clima: rimossa la “coperta” protettiva sul Ghiacciaio del Presena

Rimossa la "coperta" sul ghiacciaio Presena (100.000 metri quadrati) che nei mesi più caldi lo protegge dai raggi solari

MeteoWeb

I tecnici del Consorzio Pontedilegno-Tonale hanno rimosso la “coperta” sul ghiacciaio Presena (100.000 metri quadrati) che nei mesi più caldi lo protegge dai raggi solari. Si tratta di una procedura ormai consolidata che va avanti dal 2008.
Decine di tecnici e operai della società Carosello, che fa parte del Consorzio Pontedilegno-Tonale, hanno scucito i fili che tenevano uniti i grandi teli geotessili che da giugno scorso hanno ricoperto, come un enorme pannello parasole, lo strato nevoso.
Ora i glaciologi del Museo delle scienze di Trento – Muse valuteranno la condizione del ghiacciaio per registrare i risultati raggiunti e quanta neve si è persa con lo scioglimento estivo.
Le misurazioni di aprile riportavano che l’accumulo invernale aveva portato lo spessore di neve a 4 metri.
Complessivamente, l’azione del telo nel modulare i flussi energetici radiativi assorbiti dal ghiacciaio porta, per il periodo di sperimentazione, ad una riduzione dello scioglimento del ghiaccio del 52%. Questa estate, i teli hanno permesso di salvare 2 metri di ghiaccio, in linea con il trend degli ultimi anni.