Covid, Pregliasco: “terza dose? Tutto dipende da come andrà questo inverno”

Pregliasco: "questo vaccino non ci dà la protezione sul lungo periodo, è una cosa che sapevamo anche per quanto riguarda gli altri coronavirus"

MeteoWeb

Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario IRCCS Galeazzi di Milano, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “E la chiamano estate” condotta da Roberta Feliziani su Cusano Italia Tv (ch. 264 dtt).

In merito alla terza dose, Pregliasco ha affermato: “Questo vaccino non ci dà la protezione sul lungo periodo, è una cosa che sapevamo anche per quanto riguarda gli altri coronavirus. Ad oggi gli studi ci dicono che dopo 6 mesi inizia ad esserci una perdita del 10% della capacità protettiva. A 9 mesi c’è un ulteriore calo. Il discorso è andare a valutare se possiamo accontentarci della protezione residua o rialzarla attraverso dei booster che hanno dimostrato di aumentare la protezione. In questo momento, con la variante delta ampiamente presente, si è deciso di rinforzare i soggetti più fragili. Vedremo come andrà questo inverno, a seconda della situazione verrà riproposto un richiamo generalizzato oppure ci si accontenterà di fare un richiamo solo per i soggetti più a rischio. Confido che ci possa essere, se sarà necessario, un aggiornamento della composizione dei vaccini in base alle varianti come accade ogni anno per l’influenza”.