Hackerato e postato online il Green Pass di Macron

Hackerato e diffuso su diversi social network il Green Pass del Presidente francese Emmanuel Macron: giorni fa, era toccato al Premier Castex

MeteoWeb

Dopo Castex, è il turno di Macron. Il codice QR del Green Pass del Presidente francese Emmanuel Macron e’ stato piratato e diffuso su diversi social network, con nome, cognome e data di nascita del capo dello Stato. L’Eliseo ha confermato alla radio Europe 1 l’autenticita’ del documento.

Il codice QR di Macron, leggibile da qualsiasi persona lavori nella Sanita’ pubblica, precisa anche il tipo di vaccino somministrato, quello Pfizer. Incongruenza, invece, sulla data di inoculazione, che risulta essere il 13 luglio 2021 mentre a suo tempo fu reso noto dagli stessi servizi della presidenza che Macron si era fatto vaccinare il 31 maggio. Secondo l’Eliseo, si tratta di un “errore” nella trasmissione dei dati. Macron, che a dicembre ha avuto il Covid, e’ stato vaccinato con una sola dose.

Giorni fa, la stessa sorte era toccata anche al Premier Jean Castex. Ciò era avvenuto grazie ad una immagine del capo del governo che aveva brandito il suo passaporto vaccinale davanti ai giornalisti mentre entrava in un ospedale. Non è chiaro se il codice di Macron sia stato diffuso in circostanze simili o tramite una falla del sistema di gestione del Green Pass.