Il Meteo in Veneto: pressione in calo e prime piogge da mercoledì

Domani cielo poco o parzialmente nuvoloso

MeteoWeb

Fino a martedì la circolazione continuerà ad essere anticiclonica, le caratteristiche meteorologiche salienti saranno le temperature sopra la media anche di molto e sulla pianura l’assenza di precipitazioni che persiste dall’inizio del mese. Da mercoledì pressione in calo e conseguente aumento della probabilità di piogge col passar dei giorni specie sui monti“: queste le previsioni meteo per il Veneto, riportate nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi in prevalenza cielo sereno o poco nuvoloso, sulle Dolomiti di pomeriggio a tratti parzialmente nuvoloso o nuvoloso con locali piovaschi/rovesci. Le temperature rispetto a domenica sulla pianura saranno più alte in modo leggero/moderato mentre sui monti stazionarie; valori sopra la media, anche sensibilmente di pomeriggio.

Domani cielo poco o parzialmente nuvoloso.
Precipitazioni: Assenti.
Temperature: Simili a lunedì, eccezion fatta per aumenti leggeri/moderati sulla pianura nelle ore notturne; valori sopra la media, anche sensibilmente nelle ore diurne.
Venti: Deboli/moderati; in alta montagna da ovest, sulla costa e in prossimità dei rilievi a regime di brezza, altrove con direzione variabile.
Mare: Calmo.

Mercoledì 15 alternanza di nuvole e rasserenamenti.
Precipitazioni: Sulla pianura assenti, sui monti probabilità bassa (5-25%) per locali piovaschi/rovesci/temporali.
Temperature: In aumento di notte e in calo di giorno con differenze leggere/moderate rispetto a martedì.
Venti: Deboli/moderati, in alta montagna da sud-ovest e altrove con direzione variabile.
Mare: Poco mosso.

Giovedì 16 alternanza di nuvole e rasserenamenti con delle piogge a tratti più probabilmente dal pomeriggio e su rilievi e zone limitrofe. Temperature sulla pianura con andamento irregolare, sui monti in calo eccetto aumenti notturni nelle valli.

Venerdì 17 alternanza di nuvole e rasserenamenti con piogge a tratti che si verificheranno in vari momenti interessando in modo sparso le zone pianeggianti e in modo esteso le zone montane a livello giornaliero, temperature in calo.