Il Meteo in Veneto: tempo variabile, nubi e piogge tra domenica e lunedì

Domani prevarrà un cielo nuvoloso, salvo qualche spazio di sereno soprattutto all'inizio della giornata in montagna

MeteoWeb

Si prospetta un periodo di variabilità sul Veneto, per un paio di moderate saccature in transito da ovest; le fasi con più nubi e maggior probabilità di precipitazioni saranno a cavallo tra domenica e lunedì, nonché mercoledì specie verso l’interno“: queste le previsioni meteo per il Veneto, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi cielo nel complesso poco nuvoloso in montagna e parzialmente nuvoloso in pianura; sono infatti attesi spazi di sereno anche ampi specie all’inizio in quota sulle Dolomiti, alcune nubi dapprima basse stratificate soprattutto tra pianura e Prealpi ma in diradamento diurno, poi sparse e leggermente più significative.

Domani prevarrà un cielo nuvoloso, salvo qualche spazio di sereno soprattutto all’inizio della giornata in montagna; probabili parziali riduzioni della visibilità a bassa quota, specie durante le ore più fredde.
Precipitazioni: All’inizio generalmente assenti e poi specie nel pomeriggio probabilità in aumento fino a medio-alta (50-75%), anche alta (75-100%) ad ovest; si tratterà di fenomeni sparsi o a tratti piuttosto diffusi, anche a carattere di rovescio od occasionale temporale, con quantitativi in genere maggiori sulle zone occidentali.
Temperature: Minime in contenuto aumento, salvo locali lievi controtendenze in alta quota e sulla costa; le massime non varieranno molto.
Venti: In quota moderati da sud-ovest, anche deboli alla sera; altrove generalmente deboli di direzione variabile, salvo occasionali moderati rinforzi sulla costa nelle ore centrali.
Mare: Poco mosso.

Lunedì 27 tempo variabile con parecchie nubi stratificate all’inizio su pianura e Prealpi, schiarite in giornata, nubi sparse anche di tipo cumuliforme soprattutto sulle zone montane nelle ore pomeridiane.
Precipitazioni: Probabilità nel complesso medio-bassa (25-50%), per qualche modesto fenomeno a tratti.
Temperature: Per le minime prevarrà un aumento, al più localmente moderato, salvo lievi controtendenze in montagna; le massime non varieranno molto, a parte qualche locale moderata diminuzione.
Venti: In quota deboli o a tratti moderati, dai quadranti nord-occidentali; altrove, in genere deboli con direzione variabile.
Mare: Da poco mosso a quasi calmo.

Martedì 28 residua variabilità, con alcune nubi alternate a spazi di sereno anche ampi; nelle ore più fredde, probabili parziali riduzioni della visibilità in pianura e nelle valli prealpine; precipitazioni generalmente assenti, salvo qualche possibile piovasco od occasionale breve rovescio nel pomeriggio sulle zone montane e pedemontane; per le temperature minime prevarrà un calo, le massime in montagna saranno stazionarie o in lieve calo e altrove saranno un po’ in aumento soprattutto sulle zone centro-orientali.

Mercoledì 29 tempo da variabile a instabile, nelle prime ore con schiarite e parziali riduzioni della visibilità a bassa quota, in seguito con maggior copertura nuvolosa associata soprattutto sulle zone interne a probabili precipitazioni sparse; per le temperature minime prevarrà un aumento, le massime diminuiranno soprattutto sulle zone montane.